Si schiantano sul casalasco con addosso oggetti rubati: fermati due giovani

+ 54
+ 32


Si sono schiantati nel casalasco con addosso oggetti risultati rubati sul parmense. A finire nei guai sono stati due giovani cittadini albanesi sospettati di di essere i responsabili di alcuni furti notturni nelle case tra il parmense e il reggiano.

Nella notte tra il 7 e l’8 marzo (come segnala il quotidiano Parmaonline) una Lancia Y è stata fermata dai carabinieri della compagnia di Parma mentre procedeva sull’asolana. A bordo vi erano quattro cittadini albanesi, dei quali due erano vistosamente feriti. Questi ultimi, dai controlli, è risultato che si erano poco prima schiantati nei pressi di San Giovanni in Croce, in provincia di Cremona, a bordo di una Ford Mondeo. In possesso dei due sono stati trovati parecchi oggetti risultati rubati a Langhirano e Bibbiano: numerosi monili e gioielli, assieme ad un fucile da caccia. Rubata a Bibbiano è risultata pure l’auto a bordo della quale i due si sono schiantati. Ai due giovani fermati, un 26enne e un 28enne, trovati in possesso di un’arma scacciacani, è stato contestato il reato di ricettazione, ma i militari sospettano che possano essere parte di una banda specializzata nei furti notturni tra reggiano e parmense.

Per gli altri due connazionali è scattata la denuncia per favoreggiamento.

Segnala questo articolo su