Rapina impropria al Famila di Crema: cremonese arrestato dai carabinieri

+ 39
+ 56


Ha rubato vari prodotti alimentari sferrando poi calci e pugni agli addetti della sicurezza che cercavano di bloccarlo. A finire nei guai per rapina impropria è stato M.R., 36enne residente a Cremona. Erano circa le 16.50 del pomeriggio di domenica quando l’uomo è entrato nel Centro Commerciale “Famila” di via Caponnetto a Crema, dove si è infilato nella giacca generi alimentari per un valore di circa 100 euro. Gli addetti alla sicurezza, notate le mosse furtive del 36enne, hanno intercettato il malvivente alle casse tentando di bloccarlo. Il giovane però ha reagito prendendo gli addetti a calci e pugni, fuggendo poi la merce rubata nel tragitto verso la propria vettura. Allertata immediatamente l’Arma, l’auto del malvivente, una WV Bora di proprietà della madre del giovane, è stata intercettata da un equipaggio del Nucleo Radiomobile di Cremona, coordinato dal maresciallo capo Eugenio Ferro, durante le ricerche sulla Paullese, nel Comune di Costa S. Abramo. Tratto in arresto è comparso in mattinata davanti al tribunale di Crema per la direttissima. Gli addetti alla sicurezza hanno riportato rispettivamente 3 giorni di prognosi per un trauma distorsivo al ginocchio destro e 3 di prognosi per distorsione alla spalla.

di Michele Scolari

Segnala questo articolo su