Crema - Maratona per il Parkinson

+ 30
+ 30


Il prossimo 28 aprile, si terrà, per la prima volta a Crema, la «Run for Parkinson», una camminata non competitiva su un percorso di circa 7 km, in città e periferia. La camminata si inserisce in un evento mondiale, a cui hanno aderito diverse città italiane. Nel nostro Paese, «Run for Parkinson» è giunta alla sua quarta edizione, riscuotendo un successo crescente. La manifestazione prevede che le associazioni aderenti, guidate nel nostro caso da «La Tartaruga Crema Onlus», organizzino nella loro città, per la data convenuta, una corsa per il Parkinson accessibile a sani e malati, anziani, giovani, ragazzi e bambini, insomma chiunque voglia correre a favore dei malati di Parkinson. Conclusa la corsa, si calcoleranno i chilometri percorsi complessivamente, le città e i paesi coinvolti e il risultato darà la misura dell’impatto complessivo sulla consapevolezza di questa malattia a livello locale e planetario. L’obiettivo è di radunare almeno 500 persone in ogni città. L’edizione 2012 è stata senza dubbio quella del definitivo consolidamento internazionale, superando le aspettative in termini di distribuzione geografica, numero di città e partecipazione dei cittadini. A essere coinvolte sono state infatti 80 città in 10 Paesi, sono state registrati 20mila partecipanti ed è stata percorsa una distanza totale di circa 120mila chilometri. Per l'edizione 2013, l’obiettivo prefissato è quello di raggiungere 100 città, 12 Paesi e 50mila persone. Come ha spiegato la presidente de «La Tartaruga», Mariangela Savoia, nella presentazione alla stampa di mercoledì 10 aprile, presso l'ospedale Maggiore:

«Lo scopo principale è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla malattia di Parkinson, stimolare i malati al cammino e alla partecipazione a momenti di aggregazione sociale, promuovere le istanze dei pazienti e delle loro famiglie e raccogliere fondi». «La Tartaruga Crema Onlus» è un’associazione di volontariato operativa da 3 anni, attiva a Crema e nel Cremasco, proprio nel campo dei malati di Parkinson e dei disturbi del movimento. «I fondi raccolti, dopo la copertura dei costi organizzativi della marcia, saranno impiegati nella effettuazione di cicli di riabilitazione neuromotoria e sostegno psicologico ai malati e alle famiglie». A dare manforte a «La Tartaruga», per quanto riguarda l'organizzazione, ci sono anche l'«Associazione nazionale carabinieri in pensione», rappresentata da Salvatore Del Greco e il gruppo volontari della protezione civile «San Marco», che era presente con Riccardo Rossetti. Marco Gipponi, già speaker del «Carnevale Cremasco», presterà la sua voce anche per questa manifestazione. Con loro, il dottor Michele Gennuso, responsabile dell’ambulatorio Parkinson dell'«Unità operativa di neurologia» dell'ospedale. Inoltre, in occasione della prima edizione cremasca, ci saranno due testimonial d'eccezione: Emiliano Mondonico e Sara Franzoni. Si partirà da piazza Garibaldi, di fronte alla sede della Banca Cremasca, alle 9.30 di domenica 28 aprile e il percorso si snoderà fin verso piazza Duomo, toccando, tra le altre strade: viale Santa Maria, via Indipendenza, via Treviglio, via Gramsci, via Mercato e via XX Settembre. Ai primi classificati, nelle rispettive categorie - uomini e donne - sarà assegnato un trofeo ricordo, ai secondi e terzi una targa. Per l'iscrizione, al costo di 4 euro, bisogna rivolgersi a Enrico Orlandini: 348 0359496. C'è tempo fino a 5 minuti prima della partenza. La corsa si terrà con qualsiasi condizione meteo ed è assicurata con polizza di responsabilità civile verso terzi e polizza per gli infortuni dei partecipanti senza limiti di età.

di Gionata Agisti

Segnala questo articolo su