“Concerti grossi” presso l’Auditorium Arvedi

+ 39
+ 41


Venerdì 17 maggio alle ore 21, nell’Auditorium Giovanni Arvedi del Museo del violino, il Festival Monteverdi propone “Concerti grossi”, serata durante la quale vengono eseguite musiche di Arcangelo Corelli, Francesco Geminiani e Pietro Antonio Locatelli. Nell’ambito della musica antica, il 2013 celebra i 400 anni della morte di Gesualdo da Venosa (1566-1613) e i 300 anni della morte di Arcangelo Corelli (1653-1713). Entrambi hanno lasciato il segno, influenzando compositori (a partire proprio dal nostro “divino Claudio”), definendo un’estetica musicale, suscitando la curiosità di esecutori, cineasti e scrittori. Corelli, con appena sei raccolte di sonate e concerti, ha codificato forme e tecniche violinistiche. Il rinomato ensemble italiano “La Risonanza” (nella foto), diretto dal maestro Fabio Bonizzoni, torna al Festival in una formazione inusuale, allargata alla compagine dei fiati, per l’esecuzione dei Concerti grossi op. 6 (solitamente eseguiti dai soli archi e basso continuo): un Corelli insolito, dunque, accostato a Pietro Antonio Locatelli e Francesco Geminiani, “eredi” delle follie violinistiche corelliane.

Segnala questo articolo su