153° Anniversario di fondazione del Corpo della Polizia Municipale

+ 33
+ 24


Questa mattina, nel Cortile Federico II di Palazzo Comunale, si è tenuta la cerimonia per il 153° anniversario di fondazione del Corpo di Polizia Municipale. Si è trattato di una cerimonia all'insegna della sobrietà, come già peraltro avvenuto lo scorso anno. Hanno pronunciato il loro saluto il Sindaco Oreste Perri e l’Assessore alla Polizia Municipale Francesco Bordi.

«Porgo un sentito ringraziamento a tutte le autorità, agli ospiti che hanno accolto il nostro invito e ai componenti tutti del Corpo della Polizia Municipale, sia quelli presenti sia  quelli in servizio - è stato il saluto del sindaco. - La festa del Corpo è momento di incontro, di riflessione su quanto di positivo è stato fatto, e di verifica su quanto è ancora possibile migliorare in termini di efficienza, competenza e disponibilità. La Polizia locale è la più visibile espressione della struttura organizzativa dell’ente locale, in quanto è in prima linea ogni giorno svolgendo un’intensa attività a contatto diretto con i cittadini. Se oggi sempre più spesso si parla delle polizie locali, della loro importanza e della loro necessaria qualificazione, questo non nasce da un cambiamento o semplicemente da un arricchimento di funzioni, ma dai cambiamenti intervenuti nelle città e nei territori, che sono il “luogo di lavoro”, il contesto operativo della Polizia Locale. Il vostro senso di appartenenza alla divisa, l’essere impegnati senza risparmio nella salvaguardia del bene comune, sono valori fondamentali che arricchiscono l’intera comunità cittadina. Il vostro è un impegno costante che da' sicurezza alla gente, nel centro così come in periferia. Continuate a restare sempre un punto di riferimento a servizio di tutti i cittadini, le persone che incontrate quotidianamente guardano a voi come esempi da seguire, come gli interpreti della giustizia quotidiana, del corretto vivere civico».

«La sicurezza in città - ha commentato l’assessore Bordi - spesso è stata descritta attraverso statistiche e dati numerici che, in valore assoluto, sono interessanti, ma spesso non contemplano l’analisi di alcuni fattori chiave: la differenza  tra sicurezza reale e percezione della medesima. Percezione della sicurezza che deve essere contestualizzata rispetto ai diversi quartieri della città, tenendo conto dell’interazione ed integrazione di una serie di fattori chiave, peculiari di un territorio. Questi fattori sono tra i principali artefici della percezione di non sicurezza.

L’insicurezza è peraltro  un fenomeno che si autoalimenta, nel senso che la sensazione di insicurezza fa crescere la domanda di sicurezza reale, di interventi, di azioni di polizia preventive e repressive, abbassando  contestualmente la soglia della sopportazione del disagio, del degrado e del disordine. Desidero riconoscere, infine, il ruolo significativo svolto dagli organi di  comunicazione, dai tradizionali a quelli nuovi nati e diffusi attraverso il web, che ringrazio sentitamente, perché  sul tema dell’sicurezza è necessario raggiungere la cittadinanza con canali di comunicazione immediati, rapidi e con una corretta divulgazione. Quindi oltre il “saper fare” di primaria importanza risulta il “far sapere”. Accanto ai processi di formazione e riqualificazione degli operatori, assolutamente necessari, occorre investire di più nella riorganizzazione dei servizi, ad esempio in termini di ampliamento degli orari di presenza e potenziamento dell’organico».

Il Comandante Fabio Sebastiano Germannà Ballarino ha tenuto discorso celebrativo. La cerimonia si è conclusa con il conferimento dei riconoscimenti al personale della Polizia Municipale. Al termine una delegazione si è recata al Civico Cimitero a deporre una corona alla stele in ricordo di colleghi defunti. Tra i premiati non sono potuti intervenire alla cerimonia l'Agente Maurizio Dilda e l'Agente Istruttore Gianfranco Felloni.

Le premiazioni:

Per i 25 anni di Anzianità di Servizio

NASTRINO DI DECORAZIONE RAFFIGURANTE CORONA A 9 TORRI di Colore Oro

(premia Prefetto Tancredi Bruno di Clarafond)


  • Ag.VILLA Giorgio

Per i 25 anni di Anzianità di Servizio

NASTRINO DI DECORAZIONE RAFFIGURANTE CORONA A 9 TORRI di Colore Oro

(premia il Prefetto Tancredi Bruno di Clarafond)


  • Ag. DILDA Maurizio

Per i 25 anni di Anzianità di Servizio

NASTRINO DI DECORAZIONE RAFFIGURANTE CORONA A 9 TORRI di Colore Oro

(premia il Prefetto Tancredi Bruno di Clarafond)


  • Ag.Istr. BERNERI Mario

Parola di Lode

Viene ora conferita la Parola di lode (premia il Sindaco), per la seguente motivazione:

Per l’impegno, la disponibilità e la professionalità dimostrata nella gestione dei compiti affidati nell’ambito dell’Unità Sportello Unico della Polizia Municipale:

  • Ag. PEDRONI Mariella

Parola di Lode

Viene ora conferita la Parola di lode (premia il Sindaco), per la seguente motivazione:

Per la disponibilità oltre l’orario di servizio, l’impegno e la professionalità dimostrata nella gestione delle proprie competenze nell’Ufficio Procedure Sanzionatorie.

  • Ag. Istr. SARTORI Paola

Parola di Lode

Viene ora conferita la Parola di lode (premia il Sindaco), per la seguente motivazione:

Per la disponibilità oltre l’orario di servizio, l’impegno e la professionalità dimostrata nella gestione delle proprie competenze nell’Ufficio Autorizzazioni.

  • Ag. Istr. MERLETTI Umberto

Parola di Lode

Viene ora conferita la Parola di lode (premia l’Assessore alla P.M.), per la seguente motivazione:

Per l’impegno, la puntualità e la disponibilità nel coordinamento dell’Ufficio Cantieri del Comando.

  • Comm. Agg. BRUNERI Nicola

Parola di Lode

Viene ora conferita la Parola di lode (premia l’Assessore alla P.M.), per la seguente motivazione:

Per le capacità maturate e dimostrate nelle attività di Polizia Stradale con controllo anche strumentale.

  • Ag. Istr. ANTONIOLI Federico

Parola di Lode

Viene ora conferita la Parola di lode (premia l’ Assessore), per la seguente motivazione:

Per le capacità maturate e dimostrate nelle attività di Polizia Stradale con controllo anche strumentale.

  • Ag. PECORELLI Pasquale

Parola di Lode

Viene ora conferita la Parola di lode (premia il Comandante), per la seguente motivazione:

Per le capacità maturate e dimostrate nelle attività di Polizia Stradale con controllo anche strumentale.

  • Ag. VASELLI Francesco

Parola di Lode

Viene ora conferita la Parola di lode (premia il Comandante), per la seguente motivazione:

Per l’impegno dimostrato oltre che per la attività di competenza nelle verifiche di Polizia Ambientale nel grande lavoro di supporto all’attivita’ di Educazione Stradale

  • Ag. Istr. GRAZIANI Claudio

Parola di Lode

Viene ora conferita la Parola di lode (premia il Comandante), per la seguente motivazione:

Per l’importante impegno profuso ed i risultati raggiunti nelle attività di competenza che ha visto impegnati quotidianamente gli Agenti del Reparto Operativo Sicurezza Urbana

Ritira il conferimento il Responsabile dell’Unità

Comm. RAMPONI Luigi

Il comaNDANTE DELLA pOlizia municipale Consegna


iL basco d’onore al collega in pensione

 Ag. Istr. FELLONI Gianfranco


Segnala questo articolo su