La Pergolettese si affida a Tacchinardi

+ 23
+ 21


L’ex giocatore della Juve sostituisce Venturato, che non ha trovato l’accordo.
Dopo 4 giorni dal divorzio da Venturato, la Pergolettese ha scelto il nuovo allenatore per la prossima stagione in Seconda Divisione di Lega Pro. La squadra gialloblu sarà diretta dall’ex giocatore di Atalanta e Juventus, Alessio Tacchinardi (38 anni), che ha terminato l’ultimo campionato sulla panchina degli Allievi Nazionali del Brescia. Giovedì è stato presentato ufficialmente in sala stampa al Voltini: «Voglio una squadra battagliera», sono state le prime parole del nuovo tecnico, che ricordiamo è originario di Crema. La scelta di Tacchinardi si è resa necessaria, dopo l’innatesa rottura tra dirigenza e Roberto Venturato, subito dopo la promozione in Lega Pro. «L’Us Pergolettese comunica che si interrompe la collaborazione con l’allenatore Roberto Venturato, non avendo trovato un accordo per la prossima stagione. La società ringrazia il mister per il lavoro e i risultati ottenuti e gli augura i migliori successi sportivi per la sua carriera». Con questo comunicato la società gialloblù ha comunicato la dolorosa decisione di non continuare il connubio con Venturato. La distanza tra richiesta e offerta tra le due parti è risultata troppo distante per poter approdare a una conclusione positiva. Da una parte le ambizioni di un allenatore, che dopo la vittoria nel campionato di serie D, si aspettava una proposta di contratto professionistico dopo la sua quarta promozione in carriera, dall’altra l’offerta della società, con un occhio attentissimo al bilancio e al budget previsto per la prossima stagione, che si preannuncia difficilissima sia dal punto di vista economico, e sia da quello tecnico con ben nove retrocessioni. «Purtroppo non siamo riusciti a trovare un accordo tra me e Cesare Fogliazza per continuare la nostra collaborazione. Spiace abbandonare così dopo una vittoria in un campionato difficile come quello appena concluso, con un gruppo di ragazzi a cui sono molto legato e che mi chiamano in continuazione per ringraziarmi per la stagione vincente appena vissuta. Spiace molto lasciare anche una piazza importante come quella di Crema, ma ora devo guardare avanti e augurarmi di trovare altre opportunità». Le vicende delle ultime stagioni vissute sia a Crema, sia in molte piazze professionistiche con continui fallimenti, fanno sì che le uscite economiche debbano essere attentamente valutate, sapendo già in partenza che i costi di gestione in Lega Pro saranno triplicati rispetto a un campionato dilettantistico. La sensazione è che forse con un passo indietro da una parte e un passettino in avanti dall’altra, forse si poteva arrivare a una conclusione positiva e soddisfacente per entrambe le parti. Comunque rimarrà nella storia dei tifosi cremaschi, il campionato appena vinto e condotto con maestria dalla squadra e da Venturato al quale stanno arrivando in continuazione (come ha confermato) i ringraziamenti da tutta la tifoseria e da chi ha collaborato al suo fianco.

LE DATE Il Consiglio direttivo ha stabilito la data di inizio dei due campionati di Lega Pro: si inizia domenica 1° settembre con partite giocate in notturna, mentre la Coppa Italia inizierà il 18 agosto. Tutte le decisioni riguardanti la distribuzione dei contributi per l’utilizzo dei giovani è stato rimandato alla prossima assemblea generale.

Segnala questo articolo su