Carenza di organico e turn over: il Silp incontra il deputato Cinzia Fontana

+ 17
+ 13


Il primo luglio 2013 Guido Ettari e Antonino Carnevale del sindacato di Polizia di Stato Silp Cgil, hanno incontrato il deputato del parlamento italiano On. Cinzia Fontana, presso la Cgil di Crema. Durante l’incontro il sindacato ha soffermato l’attenzione alle difficili condizioni lavorative, alle quali sottostanno i colleghi sia del commissariato che del distaccamento autostradale di Crema. Il plesso che racchiude entrambe le realtà risulta deficitario di agibilità e spazi lavorativi, considerando che talune aree risultano non agibili. Tali problematiche si riverberano sull’utenza costretta spesso a code all’esterno del commissariato come per l’ufficio passaporti. Questione di grossa rilevanza è anche la grave carenza di organico, che per le volanti consta di sole 21\22 unità, comprensive dei poliziotti di quartiere: questi ultimi  vengono distolti dal regolare servizio di vicinanza e prossimità ai cittadini, commercianti e famiglie, con conseguente disservizio. Il personale di polizia a causa del mancato turn over continua ad invecchiare ed oggi la media è di 43 anni. I colleghi delle volanti ruotano in turni continuativi rigidi e, qualora debbano fruire delle ferie o della malattia, la volante non riesce ad uscire per presidiare il territorio nei diversi quadranti e ciò può accadere anche più di una volta al mese. Un’unica volante espone i colleghi a difficoltà operative, spesso senza l’ausilio di altra unità. Per la stradale compreso anche  il distaccamento di Casalmaggiore, stigmatizziamo la carenza del parco auto, ad oggi mediamente con oltre 200mila km. A Crema tali problematiche inserite in un quadro complessivo che racchiude anche la dipartita del tribunale, porta ad un preoccupante svuotamento dei servizi e capacità di sicurezza ed accoglienza del cittadino nella stupenda  città lombarda ,verso la quale il deputato Fontana ha garantito il massimo interessamento. Successivamente questa sigla ha svolto un dibattito sindacale al commissariato disquisendo con i colleghi di varie tematiche .

Alle 14 il Silp Cgil ha salutato il sindaco di Crema Stefania Bonaldi. Con colloquio affabile e disteso, la delegazione ha ribadito il tema del plesso del commissariato con le sue criticità, alle quali il sindaco ha risposto di aver attivato i canali per una soluzione adeguata attraverso il coinvolgimento di privati ,auspicando l’inserimento della Guardia di finanza nella medesima struttura ottimizzando le risorse, con un adeguato canone di locazione per entrambi. La soluzione proposta dalla passata giunta avrebbe distolto dalle casse comunali circa 500mila euro, soluzione a suo dire non praticabile. Per la caserma dei vigili del fuoco,altra criticità, verrà prevista una spesa di circa 1milione di euro suddivisa fra i comuni cremaschi.

Segnala questo articolo su