«Corso Garibaldi, finalmente valorizzato il cuore della città»

+ 17
+ 18


Partita da lunedì scorso la pedonalizzazione: soddisfazione tra i cittadini, ma c’è anche qualche voce contraria.
Si è alla fine compiuta la pedonalizzazione di un tratto di corso Garibaldi, da Corso Campi a via Villa Glori, oltre ad alcune vie adiacenti (via Palestro, via Milazzo, via Goito, via Cazzaniga). Un provvedimento atteso da tempo, dalla cittadinanza come da buona parte dei commercianti, che mira a valorizzare questa parte del nostro centro storico. La nuova area pedonale è arricchita da fioriere e panchine, che offrono una continuità con corso Campi. C'è pur sempre la necessità di un periodo di "rodaggio": i cittadini devono ancora prendere confidenza con la nuova area. «Era una cosa che andava fatta da tempo» commenta un cittadino, mentre transita proprio in mezzo alla strada. «Questa via fa parte del cuore della città, del nostro centro vitale. Senza contare che a Cremona fare "le vasche" in centro è sempre stata l'attività preferita: ora almeno la vasca si è allungata». Per chi ama fare shopping, la novità di un'area attrezzata con fioriere e panchine è sicuramente piacevole, come conferma Anna: «Quando esco dal lavoro, verso le cinque, spesso faccio un giro in centro, e questo nuovo tratto pedonale spinge a proseguire la passeggiata, invece che fermarsi in corso Campi. Fa venir voglia di fare shopping». «E' una bella iniziativa, peccato che ancora non ci siamo con i parcheggi» aggiunge Carla. «Parcheggiare vicino al centro costa decisamente troppo, soprattutto se pensiamo che in posti turistici come il lago di Garda si spende decisamente meno».

La novità piace anche ai più giovani: per Sara, Elena e Claudia, 17enni, amanti delle pedalate, le zone pedonali sono come acqua fresca: «Noi giriamo in bici tutta la città, ed è bello vedere che gli spazi per gli amanti della mobilità ecologica si stanno ampliando. Sarebbe bello che la zona pedonale venisse estesa anche ad altre parti del centro». Sono in molti convinti della necessità di una zona pedonale più ampia, nel centro storico. «In tutte le città il centro è pedonale, non vedo perché non debba essere così anche da noi. E' assurda la Ztl aperta che taglia in due la città, permettendo il passaggio di chiunque durante il giorno» commenta Ernesto. «Mi fa piacere che abbiano pedonalizzato una parte di corso Garibaldi, ma il lavoro da fare in questa direzione è ancora molto lungo». Per altri il centro storico dovrebbe essere un'unica zona pedonale, come del resto «accade nella maggior parte delle città europee» sottolinea Marco. «Per lavoro mi trovo spesso a viaggiare in Europa, e vedo quanto noi siamo ancora indietro sui temi della mobilità sostenibile e delle aree pedonali. Tutto il centro storico dovrebbe essere pedonalizzato: è un percorso che hanno fatto in molti, perché noi no?». Sono pochi invece coloro che non sono d'accordo con l'operazione. Come Matteo, che per lavoro si trova a dover transitare spesso in centro: «La pedonalizzazione? Non mi pare una grande idea. Per chi l'auto la usa per lavoro le zone pedonali sono un impedimento non da poco. Non dico che sia una cosa negativa, ma si dovrebbe cercare di andare incontro alle esigenze di tutti».

Qualcuno semplicemente fatica ad abituarsi alle nuove regole: «Ero talmente abituato a fare il giro da corso Garibaldi e piazza Vida che l'altro giorno per poco non entravo nella zona pedonale» racconta Paolo. «Mi ci vorrà un po' per abituarmi, soprattutto perché non sono di Cremona». Oltre all'introduzione della nuova zona pedonale, il provvedimento del Comune ha introdotto altre modifiche alla viabilità. Innanzitutto la nuova area pedonale si in corso Garibaldi, via Palestro, via Milazzo, via Goito, via Cazzaniga. Allo stesso tempo le Ztl in via Trecchi e via Chiesa sono state eliminate. E' invece stata istituita una nuova Ztl in via Oscasali-via Colletta-piazza S. Agostino-via Breda. Accanto a questo sono stati invertiti i sensi unici di marcia in via dei Divizioli, via Cavalcabò, via dei Rustici, via Cortese. In questi giorni i cittadini residenti nella zona possono recarsi a sostituire i propri permessi, per l'adeguamento della viabilità e della sosta, all'Ufficio Permessi presso Aemcom in via Persico. Il via libera alla pedonalizzazione di corso Garibaldi è stato dato dalla Giunta il 6 giugno scorso e i relativi provvedimenti sono stati approvati in via definitiva il 19 giugno. «La decisione presa dalla Giunta – aveva a suo tempo dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Zanibelli – si colloca nell’ambito della prosecuzione dell’opera di miglioramento di quello che è il salotto naturale di Cremona. La pedonalizzazione di corso Garibaldi è stata attentamente valutata nei mesi scorsi attraverso indagini mirate, rilievi sui flussi del traffico ed altri accertamenti che ci hanno convinto della bontà della soluzione adottata, che accoglie l’esigenza manifestata dai titolari di negozi ed esercizi pubblici della zona nonché dei rappresentanti delle associazioni di categoria».

di Laura Bosio

Segnala questo articolo su