Come disintossicarsi dopo le vacanze

+ 26
+ 28


La nutrizionista Annalisa Subacchi fornisce alcuni suggerimenti sull’alimentazione più adeguata.
Se durante le vacanze estive avete esagerato con il cibo e siete ora alla ricerca di un modo veloce ed efficiente per smaltire i chili in eccesso potrebbero tornarvi senz’altro molto utili i consigli della dottoressa Annalisa Subacchi, nutrizionista e specialista nelle intolleranze alimentari e in diete personalizzate.

UN PRIMO SUGGERIMENTO: NIENTE PANICO Iniziamo da una premessa importante che faccio sempre ai miei pazienti: “niente panico e niente sensi di colpa inutili". E’ importante e anzi necessario lasciarsi andare un po’ durante le vacanze, ci penseremo poi per una alimentazione disintossicante. L’alimentazione corretta e la forma fisica non devono essere un’ossessione, altrimenti le persone dovrebbero passare la vita a dieta! Ognuno di noi deve sapere cosa mangiare e come mangiare; quindi lo sgarro è utile per evitare inutili privazioni ed è un modo per poi ricominciare a mangiare correttamente più sereni e per una forma fisica che duri nel tempo e negli anni.

E POI… NON ASPETTARE TROPPO TEMPO Non aspettiamo troppo ma corriamo subito ai ripari con una dieta (o meglio alimentazione) disintossicante. Infatti, i chili in eccesso sono spesso solo ritenzione di liquidi, tossine ed accumulo di carboidrati che sono “stoccati” nel nostro corpo ma non sono stati ancora trasformati in chili di massa grassa e quindi facilmente eliminabili.

TERZO: EVITARE I CLASSICI DIGIUNI INUTILI Se priviamo di cibo drasticamente il nostro corpo, è come se decidessimo di non mettere benzina nell’automobile: non va in moto o si fermerebbe molto presto! Inoltre attenzione a non cercare diete troppo drastiche e restrittive che potrebbero portarvi nervosismo, ansia e frustrazione. Spesso sono i complimenti sarcastici di qualche collega, amico, fidanzato o del coniuge che ci spingono a dimagrire ad ogni costo: ci si priva praticamente di tutto, dalla pasta ai biscotti alla frutta.

QUARTO: ATTIVITA’ FISICA PER BRUCIARE LE CALORIE ACCUMULATE Soprattutto per chi normalmente conduce vita sedentaria, stimoliamo correttamente il nostro fisico ad una maggiore (ma non eccessiva per non esagerare) attività fisica. Anche per i più pigri, una camminata sugli argini o in centro, il rinunciare all’automobile per la bicicletta, una corsa leggera, salire le scale a piedi anziché prendere l’ascensore, faranno sì che qualche cioccolatino extra darà solo gratificazione al nostro corpo e non si aumenterà di peso in quanto verrà bruciato rapidamente.

ESEMPIO DI DIETA Di seguito, infine, ecco qualche consiglio ed un esempio di dieta disintossicante da seguire indicativamente per una settimana: • Evitate quanto più possibile il sale che causa ritenzione di liquidi e bevete il maggior quantitativo possibile di liquidi (sì ad acqua naturale, infusi e tisane; no a bevande zuccherate ed a bibite gassate). • Dedicatevi a un po’ di attività fisica giornaliera (30/40 minuti). • A tavola prediligete cibi integrali e ricchi di fibre, verdura sia cruda che cotta a volontà senza limiti particolari (ottime le classiche ‘conse’); prediligete frutta poco zuccherina come agrumi e mele verdi, meglio le proteine vegetali (fagioli-ceci-soia) alla carne. In questo momento, infatti, è davvero molto importante riuscire a depurare quanto più possibile l’intestino e l’organismo in genere. L’augurio e l’invito ai lettori è che una volta rimessi in forma proseguano con una buona e consapevole alimentazione.

Segnala questo articolo su