Crema, golf in centro città

+ 21
+ 24


Il 22 settembre si svolgerà «Street Golf Lexus Cremona-Bianchessi Auto» a 9 buche.
Si giocherà il 22 settembre nelle piazze e nelle strade di Crema il trofeo «Street Golf Lexus Cremona- Bianchessi Auto». Una novità in assoluto per la nostra città dopo i successi di questo evento già ottenuti a Bergamo, Verona, Santa Margarita Ligure, Val Badia e Sarnico (sono previste gare anche in Puglia e Sicilia il prossimo anno). Crema, insomma, si sta preparando ad accogliere 150 sportivi armati dei «ferri del mestierer » da tutta Italia, oltre ai rinomati golfisti cremaschi del Golf Club di Ombrianello. Già iscritte due squadre inglesi, due francesi e una tedesca. Sarà, insomma, competizione vera. Oltre ai giocatori, infatti, sono attese altre 150 persone, formate da parenti e amici. Comitive arriveranno da Bergamo, Brescia e Milano. Crema, in poche parole, ha intenzione di trasformarsi in un campo da golf a nove buche. Una giornata di puro e autentico divertimento per chi parteciperà alla gara e per chi si godrà lo spettacolo da spettatore seguendo i golfisti nel loro percorso all'interno della città. Ma sarà gara vera. Pensate alla competizione tra cremaschi e cremonesi, tra bergamaschi e bresciani, per citare il sano agonismo tra questi territori. Metteteci i milanesi che non vogliono essere secondi a nessuno, più inglesi, francesi e tedeschi, sarà l’assalto al primo posto. La manifestazione è stata presentata ieri mattina alla presenza dell’assessore Morena Saltini, del presidente del Golf club di Crema, Fabrizio Gargioni insieme a Italo Mariani, da due degli inventori dello Street Golf» e da chi ha tenuto a battesimo quest'idea (Trentunodieci Asd, presieduta da Chiara Cuti) che arriva in città per la prima volta, ma che ha già ottenuto grande successo. «Abbiamo mutuato questa esperienza dai francesi» hanno spiegato Luca Rovetta e Paolo Bresciani, bergamaschi, «per far divertire i golfisti e offrire una ulteriore possibilità di sviluppo commerciale nelle città che ci ospitano. Dobbiamo dire che abbiamo vissuto bellissime esperienze a Bergamo, Santa Margherita Ligure e Verona, dove siamo riusciti a mettere una buca nel giardino della casa di Giulietta e una nell’Arena. E le stiamo vivendo ancora» Ma come funzione «Street Golf»? Le buche saranno disegnate in nove strade di Crema, grazie a un tappeto di erba sintetica – di lu8nghezza da 30 a 170 metri - e le palline, di gomma, daranno al golfista la stessa sensibilità di tirare una pallina vera. Le iscrizioni sono riservate a golfisti che hanno l’handicap. E, quindi, hanno partecipato a competizioni organizzate dal Golf club.

Il regolamento: giocano gruppi composti da quattro giocatori, composti da amici tra i quali c’è chi è più bravo a tirare sulla distanza, e chi sul green. Conterà molto la strategia. E’ valido il colpo di sponda e tutto quel che viene in mente ai giocatori pur di mandare la pallina in buca nel minor numero di colpi possibile. Si parte da piazza del Duomo, dove si darà il colpo d’inizio. La prima buca da conquistare nel palazzo Marazzi. Poi il percorso prosegue nelle zone più belle della città: Campo di Marte, il Centro culturale Sant'Agostino, piazza Garibaldi, fino a compiere al Palazzo Vescovile e di nuovo in piazza del Duomo. Si comincia alle 10 e si termina alle 18. Ogni squadra impiegherà circa due ore per completare il tracciato. Le iscrizioni sono aperte al Golf Club di Ombrianello (0373231357) e chiuderanno il 19 settembre. Oltre quota 132 partecipanti è prevista la lista d’attesa. Le premiazioni avverranno in piazza Garibaldi. Una grande chance per il commercio cittadino. Il centralino del Golf Club è stato letteralmente preso d'assalto per le prenotazioni con i partecipanti a caccia di alberghi e ristoranti. I golfisti resteranno in città per colazione, aperitivo, pranzo e cena. Faranno acquisti insieme alla famiglia nei negozi, visiteranno i luoghi d'arte e assaporeranno i sapori del territorio nei ristoranti. «Lo street golf sta conquistando il mondo. Per quel che ci riguarda» ha concluso Rovetta, «abbiamo un 2014 pieno di prenotazioni». Naturalmente chi vuol provare a fare il suo primo tiro con una mazza potrà farlo: in piazza del Duomo sarà allestito un struttura gofiabilr dentro il quale andare a provare. «Il nostro è uno sport molto popolare e non è costoso come erroneamente si pensa» ha concluso il presidente del Golf Club, Fabrizio Gargioni.

Segnala questo articolo su