Cremona - Caccia al puma, la Prefettura dispone l’utilizzo delle trappole

+ 15
+ 5


Continua la caccia al puma che da settimane si starebbe aggirando nelle campagne cremonesi, in particolare nel territorio di Soresina - località “Cascina San Giuseppe” e “Cascina Livelli Rossi” - creando non poche preoccupazioni alle forze dell'ordine. Si è svolta nei giorni scorsi, in Prefettura, l'ennesima riunione tecnica di coordinamento interforze, presieduta dal Prefetto, allo scopo di fare il “punto situazione” in merito alla presunta presenza del felino. Per l'occasione al Tavolo sono convenuti anche esperti di settore: Livio Togni, dell’omonimo Circo; Giovanni Todaro, giornalista naturalista, esperto in tecniche di individuazione e cattura di specie animali anche alloctone, nonché i rappresentanti del Wwf e dell'Anpana. Ques'ultimi hanno fornito indicazioni per l’eventuale custodia dell’animale che, una volta preso, verrà gestito dal Corpo Forestale dello Stato e sistemato presso apposite associazioni. Scopo del tavolo è stato di impostare percorsi congiunti e azioni condivise che possano portare, in breve tempo, all’individuazione di tecniche mirate a catturare l’animale, evitando rischi e pericoli allo stesso ma soprattutto garantendo l’incolumità della gente. Frattanto continuano i pattugliamenti, che però non hanno portato, sinora, all'individuazione dell'animale da parte delle Forze dell'ordine. Il prossimo passo in questo senso sarà quello di attivare delle trappole con esca, sia presso la Cascina “San Giuseppe” che presso quella “Livelli Rossi”. Il Sindaco del Comune di Soresina ha emanato, nel frattempo, un’apposita ordinanza di interdizione della zona.

Segnala questo articolo su