La Pergolettese è prima e non soffre di vertigini

+ 27
+ 11


Partenza sprint per i gialloblu (7 punti in tre partite), ma nessuno si monta la testa. Domani trasferta insidiosa contro il Vecomp Verona.
E’ facile commentare una vittoria ottenuta con la ex prima della classe, giocando con intensità e qualità; meno facile parlare di una partita con ben tre rigori (due per la Pergolettese e uno per il Real Vicenza); per non dire di un quarto, a partita pressoché chiusa, sempre a favore della Pergolettese, che l’arbitro ha ritenuto fosse eccessivo concedere. E così la Pergolettese confeziona 4 rigori in tre partite. Ma sarebbe ingeneroso parlare di fortuna e sicuramente sbagliato parlare di favoritismi: il fatto è che gli attaccanti del Pergo si muovono in continuazione (vedi Bardelloni), si scambiano passaggi intelligenti (come Jeda), si’infilano in area in velocità (leggi Sambugaro): tradotto, i rigori se li procurano con intelligenza e qualità di gioco. Senza nulla togliere all’attacco e alla difesa, autori di una partita impeccabile (a parte il rigore con un fallo forse inutile), un famoso commentatore di calcio scriveva che le partite si vincono a centrocampo: per questo a mio modo di vedere i migliori sono stati Tacchinardi e Zanola. Il primo rigore è arriva al 35’ per fallo del portiere (ultimo uomo e quindi espulso come da regolamento) su Bardelloni: tiro di Jeda e gol. Ma non è un caso: da qualche minuto la Pergolettese batteva all’uscio del Real Vicenza. Al 17’ Tomei parava con difficoltà quella che era parsa una palla-gol di Bardelloni. Nella ripresa dopo 3 minuti con un colpo di testa di capitan Scietti, dopo un batti e ribatti da calcio d’angolo, arrivava finalmente anche un gol su azione. Un secondo rigore veniva concesso al 17’, stavolta a favore del Real Vicenza: a segno il capocannoniere Alessandrol. Al 29’ però il Pergo chiudeva di fatto la partita con un nuovo rigore: stavolta toccava a Bardelloni fare gol. Sotto una pioggia battente dall’inizio della partita, il Real Vicenza si arrendeva. E così la Pergolettese, una neo promossa, si è ora in testa alla classifica. Calma e gesso, naturalmente: siamo solo agli inizi. E’ quanto conferma lo stesso dg Cesare Fogliazza: «Già nelle partite di pre-campionato avevamo avuto segnali positivi dalla squadra che pur si stava formando; poi con l’arrivo di giocatori più espertì – Jeda e Sambugaro - si è trovato un buon equilibrio e abbiamo fatto delle buone partite per un campionato che comunque rimane per noi difficilissimo. La marcia in più per noi è l’allenatore. Quella di Alessio Tacchinardi è stata la scelta giusta: d’altra parte avendolo visto impegnato nelle squadre minori, sapevo della sua professionalità, della sua capacità di caricare la squadra e i singoli giocatori. Margini di miglioramento? Il Pergo è una squadra che sa stare in campo, ben strutturata, già con una buona amalgama e una sua logica di gioco. Sono qualità importanti che non possono che migliorare con l’allenamento, giocando tutte le domeniche con avversarie che non concedono niente, con l’esperienza dei più giovani che si accumula, in una parola con l’impegno e il lavoro. Come in tutte le cose della vita». Domani, intanto, sulla strada del Pergo c’è ancora una squadra veneta, la Vecomp Virtus Verona. I rossoblu scaligeri (tre squadre professioniste nel calcio per la città di Verona!) dopo aver militato per anni nel mondo dei dilettanti, sono approdati quest’anno in Lega Pro, grazie al ripescaggio. Squadra di quartiere – Borgo Venezia – la Vecomp Verona presenta l’originalità di avere come allenatore il suo stesso presidente, Luigi Fresco. Un modo sicuro perché l’allenatore non venga mai licenziato dal suo presidente! La Virtus Vecomp è una squadra con 5 punti in classifica e non è male per una neo-promossa dopo tre partite di cui due fuori casa; anzi, la scorsa domenica, fuori casa, si è presa il lusso di battere per 2-0 il quotato Mantova. Ma nella partita di domani, che si giocherà a Legnago, sarà tutta un’altra musica.

3ª GIORNATA Bassano-Spal 2-1, Bra- Delta Porto Tolle 0-3, Castiglione-Bellaria 1-1, Mantova-Vecomp 0-2, Monza-Alessandria 2-1, Pergolettese-Real Vicenza 3-1, Renate-Cuneo 1-1, Santarcangelo- Rimini 1-1, Torres-Forlì 2-3.

4ª GIORNATA (22-8 h 15) Alessandria- Castiglione, Bellaria-Bra, Cuneo- Bassano, Delta Porto Tolle-Santarcangelo, Forlì-Mantova, Real Vicenza-Monza, Rimini-Renate, Spal-Torres, Vecomp- Pergolettese.

CLASSIFICA Pergolettese, Bassano 7; Real Vicenza, Forlì 6; Delta Porto Tolle, Monza, Vecomp Verona 5, Santarcangelo, Rimini, Renate, Cuneo 4; Bellaria Igea Marina, Castiglione, Alessandria 2; Spal, Torres, Mantova, Bra 1.

Segnala questo articolo su