Casalmaggiore - Arrestate le due sorelle ladre

+ 17
+ 16


Risiedono a Gussola, avevano rubato abbigliamento a Cremona 2: condannate per direttissima.
Sono state fermate dai Carabinieri di Vescovato giovedì sera con l’accusa di furto aggravato. Nella borsa, avevano capi d’abbigliamento per un valore di circa 500 euro, vestiti appena sottratti al negozio H&M del centro commerciale Cremona Due di Gadesco Pieve Delmona. L.B., 27enne e la sorella M. B., 25enne, hanno passato una giornata agli arresti domiciliari per poi presentarsi in Tribunale a Cremona venerdì nel primo pomeriggio, per la Direttissima. Cinque mesi (con sospensione della pena) e 150euro di multa ad ognuna: questo l’esito del processo che ha visto le due giovani difese dall’avvocato Lapo Pasquetti. Le sorelle, di origini calabresi, avevano eluso i controlli elettronici del negozio togliendo le placche anti taccheggio dai vestiti rubati e poi infilati in una borsa. Capi di abbigliamento da donna e da bambino, per un totale considerevole di 500 euro. L’azione delle due giovani non era però passata inosservata: dalle telecamere di videosorveglianza dell’esercizio commerciale, i vigilanti si erano accorti dei movimenti sospetti delle ragazze. Immediata la segnalazioni ai Carabinieri della stazione di Vescovato, che hanno intercettato le due sorelle mentre uscivano dal centro commerciale di Gadesco Pieve Delmona.

Segnala questo articolo su