Il progetto cremonese “Amali: rifiuti = risorse” approda al Pirellone

+ 110
+ 7


Il progetto “Amali: rifiuti = risorse”, relativo ad un’alternativa all’attuale gestione integrata dei rifiuti della provincia di Cremona, approda al Pirellone. Già presentato alla Commissione Ambiente Provinciale, alle 10 di questa mattina una delegazione formata da alcuni firmatari del progetto (tra cui Maria Grazia Bonfante, capogruppo consiliare “Vescovato insieme si cambia”, Guido Ongaro, Vice Sindaco Comune di Madignano, Ferruccio Rizzi, capogruppo Consiliare “Forziamo gli eventi” di Casalmorano) verrà ascoltata alla Commissione Ambiente della Regione Lombardia.

«Amali - spiegano i firmatari - è un progetto concreto e industriale che sollecita un cambio culturale: passare da una logica lineare dei nostri comportamenti che ci induce ad estrarre, utilizzare e buttare ad una logica circolare di riduzione, riuso e riciclo. Consta di tecnologia che riduce da subito i carichi ambientali, crea occupazione, riduce la tassa rifiuti, abbatte i costi delle materie prime per le imprese liberando risorse, consente un notevole risparmio energetico, fa decadere le procedure di infrazione dell’unione Europea.

- SEGUONO AGGIORNAMENTI

Segnala questo articolo su