Centrale a biomasse sequestrata a Gadesco: ordinanza del sindaco per la rimozione dei rifiuti

+ 60
+ 11


CREMONA - Il sindaco di Gadesco, Davide Viola, ha emesso un’ordinanza (inviata a Prefettura di Cremona, Amministrazione Provinciale, Procura di Cremona, Carabinieri di Cremona, Noe, Arpa e Asl) in cui ordina la rimozione e l’eventuale bonifica dei terreni sequestrati assieme ad un impianto a biomasse lo scorso venerdì 18 ottobre dal Noe di Brescia (al comando del capitano Alessandro Placidi) a Gadesco Pieve Delmona, in provincia di Cremona (leggi l’articolo).

Durante il sopralluogo nel corso del blitz del Noe, il primo cittadino, assieme al responsabile del Servizio Tecnico, aveva constatato « l’avvenuto sversamento di liquami dall’impianto sul campo in confine Nord». Contestualmente, il Noe, dopo le analisi dell'Arpa di Brescia, aveva riscontrato nei terreni, appartenenti ad un'azienda agricola del posto, un’altissima concentrazione di “Cod” (Chemical Oxygen Demand) che  «rappresenta un indice che misura il grado di inquinamento dell'acqua da parte di sostanze ossidabili, principalmente organiche». La concentrazione di quella sostanza sui terreni era risultata pari a 2.632 mg/l ovvero oltre 26 volte superiore ai limiti previsti dal d.lgs 152/2006 per i reflui industriali sul suolo. Si legge ancora nell’ordinanza del sindaco che i rifiuti, «in parte ancora presenti sulla superficie ed esposti all’aria, si presentano di colore scuro, di tipo fangoso e maleodoranti nonché sparsi al suolo senza alcuna norma di sicurezza, possono essere pericolosi per le tre matrici ambientali».

Il primo cittadino pertanto ordina « entro e non oltre 7 giorni dal ricevimento della presente ordinanza al Comune di Gadesco Pieve Delmona, la presentazione del Piano di rimozione, con eventuale bonifica dei terreni interessati, dei liquami sversati sul campo in confine nord con l’impianto». Inoltre, l’ordinanza impone «l’immediata recinzione, con robusta rete da cantiere, dell’area interessata dallo sversamento».

mi.sco.


Segnala questo articolo su