Vanoli, serve subito una reazione

+ 7
+ 5


La batosta di Brindisi ha lasciato il segno, ma la squadra ha l’obbligo dare un segnale forte.
Dopo tre turni di campionato tutte le 16 squadre della Lega A sono racchiuse in 4 punti, il che evidenzia che di imbattute non ce ne sono più. Così troviamo ben 10 squadre a quota quattro punti conquistati, altre quattro squadre con un successo ed infine, malinconicamente a quota zero Pistoia e Vanoli Cremona. l’ultima giornata ha visto importanti successi per l’Armani a Caserta (77-81), per Montegranaro che ha battuto la favorita Reggio Emilia, mentre nella partita più attesa, cioè Avellino-Roma, hanno prevalso gli irpini per 84-82, con un errore a pochisssimi decimi dalla sirena finale della guardia romana Taylor, che avrebbe mandato le squadre ai tempi supplementari. Complessivamente diciamo che il livello quasi ovunque si sta alzando e ne godono gli spettatori più numerosi che in passato. Purtroppo di questo miglioramento che viene dall’affiatamento e dal lavoro in palestra, non ne sta beneficiando la Vanoli, che sul parquet di Brindisi ha veramente deluso tutti, mostrandosi inconsistente in difesa, ferma e senza idee in attacco. Veramente una batosta (96-74), che porta a guardare avanti con qualche preoccupazione. Nel grigiore generale, un po’ meno “grigi” son parsi Ndoja, Rich e Woodside. Contro gli uomini di Bucchi, che difendevano molto fisicamente, non c’è mai stata partita vera. Non ha giocato Chase, reduce da un ennesimo infortunio che a quanto pare lo terrà fermo per un bel po’ e perciò la società si è subito mossa, ingaggiando Uros Tripkovic (nel box la sua scheda). Con queste premesse, aspettiamo di vedere qualche reazione con Sassari (reduce dal successo in Eurocup), che non nasconde le sue giuste ambizioni di fare ancor meglio dello scorso anno e che ha un Drake Diener in splendida forma (domenica contro Pistoia ne ha messi a segno 29) e perciò arriva al PalaRadi con la voglia di fare il massimo possibile: vincere. Noi vorremme vedere qualche miglioramento da paarte della Vanoli, molto problematico tecnicamente ma indispensabile sotto il profilo caratteriale. Ragazzi, non molliamo... le braghe. Grazie.

di Giovanni Zagni

Segnala questo articolo su