A teatro sotto casa con le canzoni di Max Gazzè

+ 21
+ 17


Venerdì prossimo (alle 21) fa tappa al Ponchielli il tour del popolare cantante romano.
Cresce l’attesa per il concerto di Max Gazzè, in programma al Teatro Ponchielli venerdi 22 novembre (alle ore 21). Eclettico, ironico, musicista e compositore raffinato, Max Gazzè, dopo lo straordinario successo del “Sottocasa tour”, reinventa ora il suo repertorio vestendolo di un nuovo abito, consono all’eleganza, all’intimità e alla bellezza dei più importanti teatri italiani. Nel nuovo tour teatrale “A teatro sotto casa” – affiancato dalla sua band storica e da un quartetto d’archi - Max rivisiterà il suo intero repertorio: dopo un set acustico, con arrangiamenti morbidi incentrati sulle sonorità delicate degli archi, ci sarà l’esplosione finale con tutti i pezzi storici, da “Cara Valentina” a “Una musica può fare”, passando per il “Timido ubriaco” e “Il solito sesso”. Infaticabile e sorprendente come sempre, Max continua così la sua sperimentazione musicale, poetica ed artistica premiata dalla critica. In occasione della tappa di Pescara, infatti, il cantautore romano ha ricevuto il Premio parole e musica “Torri Camuzzi 2013” all’interno del-l’undicesima edizione del Festival delle Letterature dell’Adriatico. Premio giunto alla terza edizione, dopo quella del 2011 vinta da Francesco Baccini e del 2012 da Simona Molinari. LA SCHEDA Nato a Roma il 6 luglio del 1967, Max Gazzè si è trasferisce giovanissimo in Belgio, dove ha frequentato la Scuola Europea. Sin da giovanissimo ha studiato pianoforte e a 14 anni si è dilettato già con il basso ed è rientrato a Roma nel 1991. Nel 1994 è escito il suo primo album, “Contro un’onda del mare”, che ha portato in edizione acustica ai concerti di Franco Battiato. Da quel momento la sua carriera è decollata. Nel 2010 ha esordito al cinema nel film diretto da Rocco Papaleo, “Basilicata coast to coast” per il quale ha firmato anche la colonna sonora: la canzone “Mentre dormi” si è aggiudicata il David di Donatello come miglior canzone originale. CURIOSITA’ La canzone “Sotto casa” è nata dall’incontro del cantante e di suo fratello Francesco con due testimoni di Geova che una mattina hanno suonato alla loro porta. Successivamente si sono immaginati le loro reazioni le volte che nessuno gli ha aperto la porta. I biglietti per il concerto del Ponchielli sono in vendita alla biglietteria del teatro e online sui siti www.ticketone. it e www.vivaticket.it

Segnala questo articolo su