Tribunale Crema: dal Senato si crea uno spiraglio per la riapertura

+ 13
+ 13


Tribunale Crema: dal Senato si crea uno spiraglio per la riapertura.
Nonostante le operazioni per il trasloco e la conseguente chiusura dei tribunali, compreso quello di Crema, siano volte ormai al termine, la Lega Nord ha tenuto alta l’attenzione, oltre che sul problema dei disagi scaturiti dagli accorpamenti, anche su possibili “passi indietro” rispetto a decisioni che sembravano ormai immodificabili. A tal proposito «abbiamo il piacere di informare come all’interno della Commissione Giustizia del Senato, per opera tra gli altri della senatrice Silvana Comaroli che ne ha fornito la notizia, stia raccogliendo consensi, a fronte dei forti disagi e problemi riscontrati, l’ipotesi di una riapertura del Tribunale di Crema con la novità dell’inglobamento degli uffici giudiziari di Treviglio» è scritto nel comunicato dei leghisti. Si tratta di un’ipotesi delle ultime ore sulla quale la senatrice Comaroli e gli altri membri della commissione espressione della Lega Nord come la senatrice Erika Stefani stanno verificando la disponibilità degli altri gruppi. L’obiettivo da raggiungere non è certo facile, ma il Carroccio cremasco auspica «che i rappresentanti di Pd e dell’ex- Pdl eletti nei nostri territori facciano prevalere il buon senso e supportino il lavoro della Lega».

Segnala questo articolo su