Cremo, è arrivata l’ora della svolta

+ 8
+ 11


Con otto punti di distacco dalla vetta i grigiorossi non possono più permettersi passi falsi.
Cosa bolle nel pentolone grigiorosso? Dopo il deludente pareggio di Pavia, infatti, è arrivata una bella tiratina d’orecchie da parte dei vertici societari che, se i risultati non cambieranno da qui alla pausa invernale, prenderanno relativi provvedimenti nel mercato di gennaio. Una situazione già vista più volte all’ombra del Torrazzo, che la dice lunga su quanto davvero il Cavalier Arvedi e soci tengano alle sorti di una stagione che ora più che mai deve prendere la direzione giusta. Otto punti dividono i grigiorossi dalla capolista Virtus Entella, una distanza del tutto recuperabile non essendo nemmeno al giro di boa, ma che equivale anche a quella che separa Torrente e i suoi dalla Carrarese, che si trova sul limite della zona a rischio. Ovviamente, a inizio dicembre, è piuttosto normale che la classifica debba ancora iniziare ad allungarsi, ma proprio in vista di questo fatto sarà importante non incorrere in ulteriori scivoloni. A partire dalla sfida di domani allo “Zini”, contro la Carrarese allenata da mister Remondina e gestita dall’ex diesse Turotti, quando servirà soprattutto vincere. Altrimenti avanti con gli allenamenti di purgatorio dietro la Sud e stop ai privilegi della Cittadella dello Sport. Una piccola punizione per un gruppo che in fin dei conti può e deve dare di più a livello di continuità di risultati, sebbene, in campionati difficili come la Lega Pro, ogni partita abbia di fatto storia a sé. Contro la Carrarese, Torrente ritroverà Abbate al centro della difesa, dove potrebbe persino riprendere il suo posto Minelli, apparso pienamente recuperato nella gara di mercoledì in Coppa Italia contro la Pro Patria (vinta 2-0 con i gol di Francoise e Casoli). Per il resto potrebbe essere confermata a grandi linee la formazione schierata domenica scorsa al “Fortunati”, con la possibile scelta tattica di passare dal canonico 4-3-3 ad un più aggirante 4-2-4 a partita in corso.

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-3): Galli; Avogadri, Abbate, Caracciolo, Visconti; Armellino, Loviso, Palermo; Casoli, Brighenti, Carlini. All.: Torrente.

RICORSO La Corte di giustizia a sezioni unite ha accolto parzialmente il ricorso della società contro la multa di 7500 € inflitta in occasione della gara Cremonese- Como del 12 ottobre per discriminazione territoriale, attenuando la multa a 3000 €.

Segnala questo articolo su