Vanoli - Serve una reazione di carattere

+ 10
+ 9


Dopo sette sconfitte consecutive la Vanoli è obbligata a vincere per ridare entusiasmo all’ambiente.
Anche la Cimberio Varese ha “bivaccato” al PalaRadi, davanti ad un pubblico cremonese che sta perdendo la pazienza, mostrando insofferenza, forse anche dispetto, per le prove deludenti dei suoi ex beniamini. La fede biancoblu in molti vacilla, perché la squadra non mostra segni di ripresa nel suo complesso, evidenziando fragilità che nessuno si sarebbe aspettato ad inizio stagione, ma che la prova del campo ha evidenziato in maniera sin troppo palese. La società è corsa e forse sta ancora correndo ai ripari. E’ arrivato Johnson, che non sarà un campione ma che mostra vivacità e concretezza, domani vedremo in campo l’ultimo arrivato, il lituano Zavackas, in possesso di un curriculum importante alle spalle che dovrebbe dare garanzie nel ruolo di ala grande, sin qui mal coperto da Ernests Kalve, forse troppo inesperto per il nostro campionato. La situazione, inutile negarlo, non è delle più facili, ma l’esperienza di Pancotto e le forze nuove in arrivo potrebbero smuovere l’intero gruppo da quella specie di apatia e dalla sfiducia che pare essersi impadronita di molti giocatori del roster. Non tutti, perché ad esempio Rich dimostra grande professionalità e voglia di reazione, mentre apprezzabile è stato l'apporto di Kelly nella gara con Varese, sperando che sia l’inizio di una resurrezione da tutti auspicata, dopo tante prove incolori. Fatica ancora Jackson che si esprime solo a sprazzi, mentre Woodside, che noi apprezziamo nel complesso, in qualche occasione pare tra i più sfiduciati. Comunque le nostre critiche o i nostri apprezzamenti poco contano, quel che importa è quel che c’è nella testa dei giocatori che devono pur dimostrare di essere uomini, prima che atleti. Con la Pasta Reggia Caserta, domani alle 18.15 al PalaRadi, c’è un’altra opportunità da sfruttare, anche se gli uomini di Molin non saranno avversari facili da domare, che i vari Mordente, Micherlori, Brooks, Chris, Todd e Stefhon, sono compagine tosta capace di prestazioni di rilievo. Attendiamo curiosi di vedere la reazione dei nostri ragazzi, dopo che anche Aldo Vanoli ha espresso la sua accorata sofferenza.

di Giovanni Zagni

Segnala questo articolo su