Mandato di arresto europeo per truffe online: rumeno arrestato a Soresina

+ 23
+ 6


CREMONA Nella serata di ieri, lunedì 3 febbraio, i carabinieri di Soresina hanno arrestato un soggetto ritenuto accusato di aver consumato un numero considerevole di truffe online in associazione con altri connazionali. A finire nei guai è stato un cittadino rumeno 28enne (D.A. le iniziali). Il provvedimento è scaturito dall’emissione, da parte della Corte d’Appello di Brescia, della applicazione di misura cautelare della custodia in carcere per effetto di mandato d’arresto europeo (M.A.E.) richiesto dall’autorità giudiziaria tedesca. Nelle truffe online, sarebbe stata proposta la vendita di pneumatici che poi non sarebbero mai stati consegnati a fronte dell’avvenuto pagamento. Il provvedimento di cattura nei confronti di D.A. è stato emesso dall’autorità giudiziaria tedesca a luglio: provvedimento non eseguito per via della latitanza del soggetto su quel territorio. La localizzazione in Italia ha permesso all’autorità d’oltralpe di emettere il mandato di arresto, che è stato eseguito dai militari della stazione di Soresina nella serata di ieri. L’uomo è stato trasferito al carcere di Ca’ del Ferro, a disposizione della Corte d’Appello bresciana.

mi.sco.

Segnala questo articolo su