Cremona - Parco degli ex Monasteri, si riaccende la speranza

+ 271
+ 25


C’è ancora la speranza di rivitalizzare il progetto risalente al 2001 ed ora in stato di abbandono? Sì, secondo i candidati del centrosinistra alle prossime amministrative: «Può fare di Cremona un importante centro del circuito culturale nazionale ed internazionale»

CREMONA Otto ettari di ex caserme, un tempo grandi monasteri risalenti al XV secolo, ora in stato di totale abbandono da decenni e posizionati in pieno centro città, tra via Massarotti, via dei Mille, via Bissolati, via Chiara Novella e via Giovanni Carnevali: questo complesso di gioielli architettonici, strutturati organicamente nel progetto di recupero “Parco dei Monasteri” (commissariato nel 2001 dal Comune di Cremona all’architetto Lamberto Rossi), doveva costituire il vanto ed il fiore all’occhiello della città. E non solamente come «grande cerniera urbana con la duplice funzione di “ponte” tra centro storico, città moderna e parco del Po», ma anche in qualità di formidabile volàno di sviluppo, soprattutto in vista di un appuntamento internazionale del calibro di Expo 2015. Proprio tra queste mura avrebbe dovuto trovare posto la più estesa e meravigliosa Cittadella della Musica di tutto il Nord, un’imponente complesso liutario e musicale in grado di inserire Cremona nel circuito nazionale ed internazionale della Cultura. Ma oggi, dopo le note vicissitudini del progetto (che giace in un deprimente stato di abbandono), c’è ancora spazio per questo obiettivo? Una speranza compare con la volontà di riprenderlo (seppure tenendo conto di tutte le varianti imposte dalle ultime vicissitudini) da parte dei tre candidati sindaci della sinistra, Gianluca Galimberti (Lista civica sostenuta dal Pd), Rosita Viola (Sel) e Paolo Carletti (Socialisti), in vista delle elezioni amministrative, nell’ambito di un più generale rilancio di aree dismesse.

LEGGI L’APPROFONDIMENTO COMPLETO SULL’EDIZIONE DE “IL PICCOLO” DI CREMONA DI SABATO 22 FEBBRAIO 2013

di Michele Scolari


Segnala questo articolo su