La Cremonese deve credere nella vetta

+ 6
+ 8


Domani i grigiorossi inseguono la quinta vittoria allo “Zini” contro il temibile SudTirol.
Dopo aver detto mestamente addio alla Coppa Italia, la Cremonese è pronta a fare cinquina nella sfida interna contro il SudTirol. In caso di vittoria, infatti, i ragazzi di mister Torrente conquisterebbero la quinta vittoria stagionale tra le mura amiche dello “Zini”. Un bottino sin qui piuttosto magro che potrebbe essere una delle chiavi vincenti per questo finale di stagione. Domani, in realtà, la società si attende sul campo una pronta risposta dopo l’uscita di scena in Coppa, con la doppia sconfitta contro il Monza dei baby. La cabala, peraltro, sembrerebbe essere favorevole. Il SudTirol, infatti, non ha mai vinto all’ombra del Torrazzo (dove, tra l’altro, ha perso la finale dei playoff di C2 nel 2004) ed è peraltro reduce da due sconfitte consecutive che hanno interrotto un bel filotto di otto risultati utili consecutivi a cavallo della pausa natalizia. Il tecnico Claudio Rastelli, oltretutto, dovrà far fronte ad una situazione di emergenza viste le assenze per squalifica di Tagliani e Bassoli (fermati per un turno dal giudice sportivo) e di Vassallo, che sta ancora scontando la terza delle quattro giornate di squalifica rimediate ad inizio mese. Indisponibile sarà anche Dell’Agnello, rimasto vittima di una grave infortunio in allenamento che lo terrà lontano dai campi fino a fine stagione. In casa Cremonese, al contrario, si sono rivisti segnali di ripresa anche da parte di infortunati di lungo corso come ad esempio Visconti, in gol proprio nella sfida infrasettimanale del Brianteo. Per la sfida di domani, tuttavia, Torrente dovrebbe confermare il blocco dei titolari scelti nelle ultime uscite con difesa arcigna (nella quale tornerà a disposizione Abbate dopo il turno di squalifica) e centrocampo bloccato a sostegno della coppia offensiva formata da Della Rocca e Brighenti, coadiuvata sulle corsie esterne da Palermo e da Campo che sarà il grande ex della sfida, essendosi trasferito in grigiorosso proprio nel recente mercato di gennaio. Sino alla gara d’andata era lui lo spauracchio principale: ora non dovrebbe farci più gol.

CREMONESE (4-4-2): Galli; Caracciolo, Moi, Abbate, Bergamelli; Campo, Bruccini, Armellino, Palermo; Della Rocca, Brighenti. All.: Torrente.

Segnala questo articolo su