La Pergolettese si è rialzata e spera ancora

+ 13
+ 6


Con il nuovo tecnico è arrivata la preziosa vittoria contro il Rimini e domani è atteso il bis sul campo del Bra.
Buona la prima per il neo allenatore dei gialloblu, Aldo Firicano: la Pergolettese muove e in due mosse dà scacco al Rimini per una rete a zero. Prima mossa: un uomo dietro le punte a far da collegamento con il centrocampo per tutto il primo tempo, Jeda, fino a che è stato costretto ad uscire per infortunio, sostituito nel ruolo da Cerniglia. Seconda mossa: Tacchinardi appena sopra la difesa a garantire più copertura e nello stesso tempo una maggiore spinta. All’inizio anche qualche novità che non ti aspetti, come Jovine e Scietti in panchina, ma che comunque hanno saputo dare il loro prezioso apporto quando sono stati chiamati a sostituire rispettivamente Jeda appena prima della fine del primo tempo e Puccio alla mezz’ora del secondo tempo. La partita è stata vivace ed intensa nel primo tempo, confusa e tesa nella seconda parte, con l’ultimo quarto d’ora – con in più ben cinque minuti di recupero - con la difesa del Pergo in affanno. Ma tant’è: bisognava vincere e s’è vinto. Il motore si è riacceso, come ci si attendeva; si vedrà nelle prossime partite se saprà anche correre. Nel primo tempo, dopo un bel colpo di testa di Cesca (numero 9 del Rimini), tocca a Giovannini rispondere con un altrettanto bel colpo di testa su calcio d’angolo. Poi al 29’ l’azione più bella di tutta la partita che procura il vantaggio del Pergo: Bardelloni avvia l’azione mettendo in movimento Cerniglia sulla destra dell’area avversaria, palla messa al centro a ridosso del portiere dove lo stesso Bardelloni la sospinge in porta con una scivolata. Purtroppo sul finire del tempo Jeda è costretto a lasciare il campo per infortunio: speriamo non sia l’inizio di un nuovo lungo forfait per il giocatore di maggior spessore ed esperienza del Pergo! Il secondo tempo segue il copione classico: il Rimini a premere, sia pure senza mettere in eccessivo affanno la difesa di casa e il Pergo ad affidarsi a qualche sporadico contropiede solo raramente pericoloso. La nota di maggior pregio arriva al 13’, con una parata miracolosa di Scotti su tiro forte e preciso di Cerniglia. La vittoria, preziosa per il morale e l’autostima di giocatori e che dà qualche tempo in più al neo allenatore per conoscere meglio la squadra, per la classifica è poco più che un brodino. Domani però si va a Bra dove, da un po’ di tempo, le squadre ospiti passeggiano: non vogliamo sia per forza una passeggiata, ma certo i tre punti sono d’obbligo per rialzare la testa. ***

SECONDA DIVISIONE 25ª GIORNATA Alessandria- Renate 0-3, Bellaria-Bassano 0-3, Castiglione-Mantova 1-3, Cuneo- Forlì 2-0, Pergolettese-Rimini 1-0, Real Vicenza-Delta Porto Tolle 1-0, Spal-Santarcangelo 1-0, Torres- Bra 1-0, Vecomp Verona- Monza 0-1.

24ª GIORNATA (02-03 h 14.30) Bassano-Real Vicenza, Bra-Pergolettese, Delta Porto Tolle-Spal, Forlì-Alessandria, Monza-Cuneo, Renate-Bellaria, Rimini-Mantova, Santarcangelo- Vecomp, Torres-Castiglione.

CLASSIFICA Bassano 51; Santarcangelo, Spal 42; Renate, Real Vicenza, Monza 41; Mantova 38; Alessandria 37; Forlì 35; Rimini, Vecomp 34; Torres 33; Pergolettese 31; Delta Porto Tolle, Cuneo 29; Castiglione 23; Bellaria 12; Bra 8.

Segnala questo articolo su