La Cremo vuol brindare per i 111 anni

+ 16
+ 19


I giocatori di Dionigi scenderanno in campo con una maglia celebrativa di colore biancolilla, come ad inizio del ’900.
Bene così. La vittoria annunciata contro il San Marino ha riportato una ventata nuova in casa grigiorossa. Il nuovo tecnico Dionigi ha battezzato al meglio il suo debutto in panchina, promuovendo nell’undici titolare quel Françoise che con Torrente era di fatto “desaparecido”. Il talentuoso francesino ha timbrato subito con un bel gol il ritorno in campo e si candida ora come valida alternativa per gli schemi offensivi del nuovo tecnico, che ha subito improntato la squadra con un più consono 3-5-2, dotato di difesa più compatta al centro, Loviso in cabina di regìa e maggiore spazio sugli esterni pronti a sfruttare i movimenti delle due punte. I tre punti ottenuti contro il San Marino, a livello di classifica, costituiscono anche una importante boccata d’ossigeno dopo il passo falso di Vercelli, oltre che l’occasione per festeggiare il ritorno alla vittoria tra le mura dello “Zini” (dopo un mese di astinenza). Un successo importante che ora va bissato nel derby contro il Pavia, seconda sfida consecutiva che si giocherà sul manto erboso di via Persico. Una gara comunque difficile, che forse sarà caratterizzato da un inatteso maltempo, al cospetto di una formazione sulla carta molto giovane e alla portata, che ha combinato poco fuori dalle mura amiche, ma pur sempre reduce da una piccola impresa nell’ultimo turno esterno come la vittoria di Lumezzane. Quindi orecchie belle dritte, occhi bene aperti e maniche fatte su, perché adesso non si può più sbagliare. Dionigi dovrebbe riproporre a grandi linee lo schieramento di domenica scorsa, con il probabile inserimento di Campo, che torna a disposizione dopo il turno di squalifica alla pari di Bruccini. In mediana l’impressione è che si vada verso la conferma di Loviso come perno basso, per consentire più qualità alla manovra. In avanti dovrebbe tornare titolare il bomber Brighenti, peraltro ex di turno alla pari di Visconti e Carotti, che troveremo tra i biancazzurri.

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2): Galli; Caracciolo, Abbate, Bergamelli; Campo, Armellino, Loviso, Palermo, Visconti; Della Rocca, Brighenti. All.: Dionigi.

COMPLEANNO Nella partita di domani pomeriggio, la Cremonese giocherà con la replica della prima maglia della sua storia, ovvero quella biancolilla. La divisa, sulla manica sinistra, avrà una toppa celebrativa per ricordare il 111° compleanno della Cremonese e sarà corredata da pantaloncini e calzettoni neri.

Segnala questo articolo su