1,5 milioni alle imprese del territorio

+ 15
+ 10


Grazie all’accordo tra Autonoma artigiani cremaschi, Confartigianato Lodi, Artigianfidi e Bcc Adda e Cremasco.
Associazioni di categoria, confidi e istituto bancario insieme a sostegno delle imprese del territorio. Si tratta di un’iniziativa, presentata presso la sede dell’associazione Autonoma Artigiani Cremaschi, mercoledì scorso, scaturita dall’alleanza tra la struttura cremasca di Confartigianato Imprese, la Confartigianato Lodi, Artigianfidi Lombardia e la Bcc Cassa Rurale dell’Adda e del Cremasco e che si pone l’obiettivo di favorire l’accesso al credito alle micro e piccole aziende fornendo condizioni particolarmente vantaggiose. E' stata una riunione interessante. L’istituto bancario, che vanta una storica presenza nel Cremasco e in una parte consistente del Lodigiano, ha di fatto messo a disposizione un plafond di 1,5 milioni di euro a cui le aziende dei due territori potranno attingere, con la garanzia del Confidi, sia per necessità di investimento che di liquidità. La Bcc Adda e Cremasca ha quindi provveduto a ridurre di uno 0,25% il tasso d’interesse già di per se vantaggioso previsto dalla convenzione in essere tra istituto e Artigianfidi Lombardia, tagliando altresì del 50% le spese di commissione. Dal canto suo Artigianfidi Lombardia, il Confidi di Confartigianato Lombardia nato dalla fusione di 9 precedenti realtà tra cui le Cooperative Artigiane di Garanzia delle Associazioni di Crema e Lodi, ha provveduto ha limare di un 30% i propri costi di commissione, ampliando la percentuale di garanzia dall’attuale 50% al 65% e in alcuni casi anche all’80%.

Pierpaolo Soffientini, presidente dell’Autonoma Artigiani Cremaschi, ha rimarcato che «l’accordo e le ottime condizione proposte consentiranno alle aziende meritevoli di credito di poter beneficiare di una boccata d’ossigeno indispensabile sia per poter reggere l’urto della crisi, che non accenna ad arretrare, che per poter guardare con maggior fiducia al prossimo futuro e all’auspicata ripresa». Il vice direttore della Bcc Adda e Cremasco, Luigi Brambilla, ha ribadito, a sua volta, che il suo istituto di credito cerca di mettere in campo strumenti utili che possano favorire l’accesso ai finanziamenti a quel sistema imprenditoriale che in questi ultimi anni ha sofferto più di tutti le politiche di contrazioni del credito attuate dal sistema bancario. Infine, la responsabile cremasca di Artigianfidi Lombardia, Claudia Severgnini, ha presentato un report sull’operativa del Confidi di Confartigianato Lombardia nell’area aggregata Crema-Lodi, evidenziando come nel 2013 siano stati erogati più di 300 finanziamenti per un importo complessivo di circa 15 milioni di euro. Per quanto riguarda i primi tre mesi dell’anno in corso, ha già deliberato un centinaio di finanziamenti per 3 milioni di euro.

dalla redazione de IL PICCOLO

Segnala questo articolo su