La Cremonese difende il terzo posto

+ 11
+ 12


Archiviata l’amarezza di Carrara i grigiorossi cercano il riscatto contro il Vicenza.
Una delusione cocente che tuttavia andrebbe contestualizzata. La Cremonese, tornata con le ossa rotte da Carrara, si appresta ora ad affrontare il gran finale di stagione della regular season, consapevole di doversi giocare comunque tutto nei playoff. Un obiettivo matematicamente raggiunto, quello degli spareggi-promozione, che tuttavia andrà preparato con cura per i particolari ed essere circondato dal giusto entusiasmo. Un aspetto quest’ultimo, tutt’altro che da sottovalutare, per ottenere il quale tuttavia sarebbe importante centrare risultati importanti in quest’ultimo rush finale. Con la debite proporzioni, premessa doverosa, le recenti imprese in Champions League di Chelsea ed Atletico Madrid surriscaldate da due allenatori “capopopolo”, ma anche da un grande coinvolgimento del pubblico testimoniano ancora una volta quando un tifo vero possa essere il dodicesimo uomo in campo. In questo senso Cremona non deve farsi trovare impreparata: quindi crediamoci e basta critiche inutili dalla tribuna e dalla curva… almeno finché i giochi non saranno compiuti. Detto questo, la sconfitta di Carrara ha testimoniato ancora una volta i limiti caratteriali di una squadra che troppe volte sembra un “gruppo senza cuore”, ma che tuttavia non cambia di molto il destino prossimo del tema grigiorosso: ovvero giocarsi tutto nei playoff. Mister Dionigi ha confermato lo schieramento con la difesa a tre, con la squadra che ha confermato alcuni progressi sotto il profilo del gioco ed è stata anche in parte sfortunata nei momenti cruciali (in primis sul gol-partita). Quindi, da parte nostra, continuiamo l’appello col dar fiducia a Dionigi ed i suoi, almeno finché si rimarrà in corsa per il bersaglio grosso. Domani c’è la delicata sfida con il Vicenza, avversario storicamente difficile dato che non viene battuto dal lontano 1986, nonostante i biancorossi abbiamo espugnato lo “Zini” una sola volta. In palio il terzo posto, ultile nella griglia dei playoff.

PROBABILE FORMAZIONE (3-4-1-2): Galli; Moi, Abbate, Bergamelli; Casoli, Bruccini, Armellino, Visconti; Palermo; Dellarocca, Brighenti. All.: Dionigi. Domani allo “Zni” arbitrerà Vincenzo Ripa della sezione di Nocera Inferiore con gli assistenti Fabio Hager di Trieste e Lauro Margini di Reggio Emilia.

dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su