Basket: Playoff incerti e molto spettacolari

+ 7
+ 13


In casa Vanoli si attende la conferma di coach Pancotto. Tra i giocatori, dovrebbe rimanere sicuramente il play Marchetti.
E' partito il “treno” dei playoff scudetto. Sin qui abbiamo visto buon basket, ma soprattutto gare avvincenti per equilibrio ed incertezza nei verdetti, per la gioia degli appassionati che hanno affollato i palazzetti. Grande delusione per i lombardi della Vitasnella Cantù, usciti al primo turno ad opera dell’Acea Roma, che ha avuto il merito di espugnare il “Pianella”, che sembrava fortezza inattaccabile. C’è mancato poco che lasciasse la compagnia anche la favoritissima EA7 Milano, messa in affanno da una piacevole sorpresa quale è Pistoia di coach Paolo Moretti, estromessa al termine di gara 5 in cui è prevalsa nettamente Milano, ma soltanto nell’ultimo quarto, con “vetrina” di lusso per Cerella, Hackett e Wallace. Ora siamo alle semifinali Milano- Sassari (ieri sera si è giocata gara 1) e Siena-Roma, che si disputeranno al meglio delle 5 vittorie su 7 e non più 3 su 5: una faticaccia, insomma, al ritmo di una partita ogni due giorni. Chi la spunterà per fregiarsi del tricolore? Certamente, Milano continua ad avere qualcosa in più degli altri, ma non è detta che debba vincere lo scudetto. Sassari ha avuto più tempo per riposarsi e recuperare, senza contare che Milano dovrà forse fare a meno di Melli, infortunatosi in gara 5 con Pistoia. I sardi di Meo Sacchetti fanno paura sul proprio parquet, un po’ meno in trasferta, mentre nell’altra semifinale vedremo se la consistenza tecnico-fisica di Siena la spunterà sulla sfrontatezza, il coraggio ed il peso anche fisico dei romani, che certamente sono un complesso da prendere con le molle. Insomma, un quartetto con grandi individualità, ma anche qualità tecnica eccellente di squadra. E così, ci esponiamo con un pronostico contro i bookmakers e diciamo Montepaschi Siena. Per quanto riguarda la Vanoli, si è ancora alle prese con le prime valutazioni sulla squadra da allestire per la prossima stagione. Il primo tassello è la conferma di coach Pancotto, che tanto bene ha fatto dal suo arrivo a Cremona e dai rumors, il tecnico marchigiano dovrebbe rimanere un altro anno. Più complicata la situazione dei giocatori: il primo confermato dovrebbe essere Gianluca Marchetti, che a Cremona potrebbe acquisire la necessaria maturità per giocare con continuità.


dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su