Villa Medici del Vascello ammalia tutti

+ 25
+ 20


SAN GIOVANNI IN CROCE – Suggestivo, straordinario, inedito, affascinante, pirotecnico, professionale. Si scelga a caso un aggettivo per l’inaugurazione di Villa Medici del Vascello e non sarà abbastanza per definire lo spettacolo allestito per l’importante avvenimento. Fortunatamente non servono parole per le diverse migliaia di persone che hanno affollato l’area antistante la rocca, assistendo direttamente all’evento. Un altro aggettivo lo possiamo aggiungere, ed è “commovente”. A commuovere è l’orgoglio di chi da casalasco ha avuto la prova che la volontà può condurre a grandi risultati, che l’unione di intenti può davvero far decollare questo territorio che da oggi ha forse trovato il suo principale simbolo. La cerimonia di inaugurazione ha chiuso la bella tre giorni de “I Sapori della Bassa”, con qualche intoppo in cucina provocato dall’afflusso e dalla necessità di accumulare esperienza. Anche le visite allo splendido parco potranno essere gestite al meglio, evitando qualche incomprensione (leggi orari delle visite guidate e mappe del parco indisponibili la domenica mattina). La passione dei ragazzi che accolgono i visitatori promette passi da gigante, e anche le bellezze naturali e architettoniche immerse nel verde delle piante secolari che ospitano tantissimi nidi saranno ancor più valorizzate con nuovi restauri, indicazioni e percorsi studiati ad hoc. L’antipasto è stato davvero positivo, ma tornando alla serata di domenica, rimarrà a lungo nei ricordi di chi l’ha vissuta. Uno spettacolo studiato e realizzato alla perfezione, con gli elementi di acqua, luce e fuoco ad alternarsi e mischiarsi sapientemente, e voci e danze di to livello. Sullo sfondo una rocca non ancora visitabile al suo interno (lo sarà presto), dalla quale al termine è originato un bellissimo spettacolo pirotecnico. E Villa Medici si prepara ai prossimi appuntamenti: il 13, 14, 15 e 21 giugno ospiterà “I Sapori dell’Estate”, con musica, moda, danza e gastronomia, come ai tempi della Corte di Cecilia Gallerani, e un maxischermo per proiettare la Nazionale impegnata ai Mondiali, tanto per aggiungere un tocco d’attualità.


dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su