Cremo, la cessione è un vero enigma

+ 7
+ 11


Continuano a rincorrersi le voci di possibili acquirenti, ma per il momento non c’è nulla di ufficiale.
La Cremonese si ritrova a sfogliare la margherita. Una margherita amara, amarissima, che solo la volontà del Cavaliere Arvedi potrà decidere se far appassire o rinascere. Il patron grigiorosso ha infatti deciso di mettere la società in vendita, probabilmente deluso dell’ennesimo fallimento di un progetto ancora una volta perdente. Nelle ultime ore si sono avvicendate numerose ipotesi: dall’arrivo di Ghirardi del Parma, che al momento sembra più interessato a divertirsi nelle serate estive del Juliette, fino ad arrivare a Pietro Vavassori, abile imprenditore appassionato di calcio, in procinto di lasciare definitivamente la Pro Patria L’impressione tuttavia è che Arvedi non abbia ancora deciso di abbandonare la nave; il suo potrebbe essere l’ennesimo sfogo, così come un addio definitivo. Quanto alla dirigenza, sempre nelle ultime ore si è congedato il ds Moreno Zocchi, in modo tutt’altro che garbato. L’ex direttore sportivo dello Spezia, dopo un anno di scelte discutibili, ha dato il suo addio alla Cremonese mediante un’intervista concessa al sito internet Tutto Lega Pro.com nella quale saluta in modo sarcastico la figura di Gigi Simoni. Voci di corridoio hanno riproposto la candidatura di Giammarioli come suo possibile sostituto. Se così fosse, Gigi Simoni ritroverebbe il fido collaboratore con cui è nato il progetto Gubbio. Una scelta che fa pensare ad un più che probabile dietrofront dello stesso Arvedi, nella decisione di lasciare o meno la società. Ma a questo punto la domanda sorgerebbe spontanea, come diceva Michele Lubrano: Simoni resterebbe alla Cremonese senza la figura di Arvedi alla presidenza? Tutti nodi senza dubbio difficili da sciogliere, anche perché il tempo inizia stringere. Intanto, come era ampiamente previsto, la Pro Vercelli ha staccato il biglietto per la serie B, anche se il Südtirol (che ha eliminato i grigiorossi in semifinale) ha venduto cara al pelle. Dopo aver perso 0-1 a Bolzano, gli altoatsini sono passati in vantaggio a Vercelli e solo nella ripresa i piemontesi hanno trovato la rete della promozione.

CITY CAMP 2014 Grande successo per il 1° turno dei City camp Us Cremonese Gioventù grigiorossa. Oltre 100 bambini hanno varcato il cancello del Centro Sportivo Arvedi e, agli ordini dei tecnici del settore giovanile grigiorosso, hanno iniziato la loro avventura sui campi dove si allenano tutti i calciatori grigiorossi, dalla prima squadra fino ai più piccoli. Ricordiamo che sono ancora aperte le iscrizioni per le prossime settimane. Tutte le info nella sezione del sito Gioventù grigiorossa-City camp 2014.


dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su