Con Venturato la Pergolettese ritorna al passato

+ 28
+ 20


La dirigenza gialloblu ha ingaggiato il tecnico che nel 2013 ha portato la squadra in Lega Pro.
La Pergolettese ritorna al passato. Dopo aver congedato Aldo Firicano, la dirigenza gialloblu si è affidata a Roberto Venturato, l’allenatore della promozione in Seconda Divisione, ottenuta nel 2013. Con la squadra retrocessa in serie D, l’obiettivo è chiaramente quello di fare un campionato di vertice. «Mi ha fatto molto piacere ricevere lunedì la telefonata di Cesare Fogliazza - ha rivelato Venturato - che ci ha dato poi la possibilità di incontraci e chiarirci dopo le incompresioni passate. Alla sua domanda, se mi fosse interessato il tipo di programma che sta allestendo per la prossima stagione, non ho avuto esitazione a rispondere affermativamente. Primo perché io sono nato a Pizzighettone dove sono cresciuto come allenatore, avendo avuto l'opportunità a 38 anni di allenare in serie D e qui a Crema oltre al campionato vinto due stagioni fa, come calciatore ho giocato per 5 anni nell’allora Pergocrema e mi porto sempre nel cuore i colori di questa squadra e l’affetto dei tifosi. Il rapporto che mi lega alle persone che sono al comando di questa società va al di là del calcio. La voglia di tornare in panchina è sempre stata tanta e tornare ad allenare qui a Crema dopo l’esaltante vittoria di due anni fa, diventa una sfida molto importante e più impegnativa. Vorrei riuscire trasferire il mio entusiasmo che mi accompagna in questa nuova sfida un po' a tutti, ai tifosi, ai giornalisti, a tutte le persone che hanno a cuore le sorti di questa squadra, che per quello che ha ottenuto in passato, rappresenta una realtà significativa nel mondo calcistico. Allenare questa realtà per me rappresenta una opportunità importantissima, sarà una sfida difficile ma con il sorriso sulle labbra e con la mia esperienza acquisita, vorrei riuscire a rivitalizzare un ambiente che mi sembra un po’ depresso dopo la retrocessione. Io sono pronto ad affrontare il prossimo campionato di serie D, quello che attualmente ci appartiene, che sara' molto competitivo, diventando il quarto campionato nazionale, con la voglia di riportare questa società ai livelli che gli appartengono. Per quanto riguarda lo staff che mi accompegnerà, aspetto ancora un attimo a comunicarla, perché stiamo cercando persone che possano essere disponibili per affrontare entrambi i campionati (il riferimento va alla speranza di un ripescaggio in Lega Pro, ndr)». «E' stata una retrocessione che mi ha lasciato l'amaro in bocca - ha aggiunto Cesare Fogliazza - per come è avvenuta e per tutti i problemi extracalcistichi avuti con i giocatori. Ora cominciamo a lavorare a pieno ritmo per allestire un buon organico. Un obiettivo che voglio realizzare è di inserire in rosa qualche calciatore che è nato e cresciuto a Crema o nelle vicinanze, per dare una identita ben precisa alla formazione della prossima stagione. Ho già sottoposto al mister una lista di nomi su cui darà un suo parere, di sicuro alla preparazione parteciperanno anche 4 o 5 ragazzi della nostra Beretti e su cui poi Roberto darà un suo parere».


dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su