Cremona - Più attenzione per quel verde

+ 15
+ 19


Proteste al quartiere Risorgimento-S.Ambrogio-Incrociatello-via Sesto: erba alta, incuria e strade piene di buche.
Erba non tagliata, scarsa manutenzione del verde, problemi di illuminazione e di viabilità: il quartiere denominato Quartiere 1 (Risorgimento - Sant'Ambrogio - Incrociatello - via Sesto) presenta numerosi problemi, tanto che, dopo una riunione svoltasi lo scorso il 17 luglio, il Comitato di quartiere ha preparato una serie di segnalazioni al sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, chiedendo che il Comune intervenga al più presto. E di segnalazioni ne stanno arrivando altre.«Stiamo raccogliendo proprio in questi giorni dei questionari dai trecento aderenti al nostro comitato, per capire quali sono le questioni aperte - evidenzia Giancarlo Allegri, presidente del Comitato -. La gente si lamenta di varie cose, tra cui la manutenzione del verde nei parchi, come quello di piazza Ragazzi del 99, o quelli vicini a San Zeno, o ancora quelli dietro al Coni, che sono inaccessibili a causa dell'erba alta. Attendiamo che il Comune si attivi per l'attività di falciatura, tanto più che con le abbondanti piogge delle scorse settimane è cresciuta notevolmente. Ma vi sono anche altre aree verdi che potrebbero essere rese maggiormente fruibili, come quelle nella zona dell'Incrociatello». Nel quartiere si denuncia anche la vicenda del boschetto di via Bergamo, che verrà tagliato in buona parte e trasferito a Casalmaggiore. «Credo che sarebbe più opportuno lasciare quel verde, se non proprio nel quartiere, almeno nella nostra città» continua Allegri. C'è poi un problema di illuminazione in alcune strade del quartiere: «In via Fabio Filzi, ad esempio, ci vorrebbe una illuminazione più potente. Lo stesso vale per via Ghinaglia, dove molti negozianti hanno evidenziato anche la necessità di un taglio delle chiome degli alberi che, per quanto molto belli, rendono molto buia la zona anche durante il giorno. Via Aglio invece è stata dimenticata. E' una strada importante per il quartiere, che garantisce l'accesso al centro sportivo Stradivari, e ha urgente bisogno di asfaltatura». E anche il quartiere di case popolari tra via Bergamo e via Castelleone, secondo i residenti, è troppo trascurato. Anche le scuole necessitano di attenzione: «Se nel lato della scuola elementare il tetto è già stato rinnovato, dalla parte della materna permane ancora il vecchio eternit - dice Allegri -. Vorremmo che si intervenisse al più presto. Per quanto riguarda la scuola, si segnala anche un problema di viabilità all'orario in cui i bambini escono dall'istituto, riversandosi tutti in via Fabio Filzi. Basterebbe fare in modo che i bambini uscissero nella piazzetta in via Sant'Ambrogio, per risolvere il problema ». Insomma, i problemi sono molti e il Comitato aspetta solo di discuterli con il Comune: «Galimberti ci aveva promesso che ci avrebbe riconvocato a settembre, e siamo in attesa di venir chiamati» conclude Allegri.

dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su