Parcheggio selvaggio - Cresce la protesta dei cittadini

+ 15
+ 21


Giunte in redazione due lettere di protesta, ma anche sul sito Migliora Cremona molti abitanti si lamentano.
Cremonesi indisciplinati per i parcheggi. Una situazione che si sta intensificando negli ultimi tempi, come testimoniano le sempre più numerose segnalazioni fatte dagli stessi cittadini. Come emerge da un paio di lettere arrivate in redazione, ma anche dalle "denunce" raccolte sul sito "Migliora Cremona". I parcheggiatori non corretti sono molti ma anche fantasiosi: da chi posteggia direttamente sul marciapiede, a chi occupa il posto dei disabili. Numerosissimi, poi, coloro che mettono l'auto in doppia o addirittura tripla fila, creando ingorghi notevoli nelle tutt'altro che larghe vie del centro storico. «Voglio segnalare il vizio di molti cittadini di lasciare l'auto un po' dove capita - racconta in una lettera una 50enne -. Ad esempio la scorsa settimana mi sono trovata imbottigliata in via Manzoni, dove le auto in doppia fila impedivano al bus di passare, creando file e malumori tra gli automobilisti. Non parliamo poi di coloro che parcheggiano dove non potrebbero, e per cercare di non occupare troppo la strada, si mettono metà su e metà giù dal marciapiede, creando così disagi sia agli automobilisti che hai pedoni». Un'altra lettera, firmata da un altro cittadino, denuncia chi «parcheggia selvaggiamente nei vicoletti, dove teoricamente dovrebbe vigere il divieto di sosta. Sono strade piccole, in cui già è difficile passare normalmente. Quando si trovano dei mezzi parcheggiati, il passaggio delle auto diventa quasi impossibile. Mi chiedo perché i vigili, invece di massacrare chi magari è in ritardo di mezz'ora rispetto alla scadenza del parchimetro, non si concentrino invece su chi davvero crea problemi alla circolazione». Su Migliora Cremona, invece, molte le segnalazioni, corredate anche da immagini. «Segnalo l'entrata dei civici 22-24-26 di via Persico diventata strada chiusa, ma comunque sempre a doppio senso. Tale entrata viene impedita da parcheggi selvaggi, che restringono la strada a una sola carreggiata... » scrive Katia. Mauro invece denuncia il fatto che «i mezzi parcheggiati sul cordolo spartitraffico che divide il viale Po dalla pista ciclabile, impediscono, per chi esce dal parcheggio interrato della Coop di via Del Sale, qualsiasi visuale rendendo pericolosa l'immissione sulla strada. E' opportuno posizionare su tale cordolo delle fioriere o dei "panettoni" che ne impediscano la sosta». Anche vicino alle scuole i problemi non mancano: «All'uscita scuola Bissolati, via Tagliamento, ormai terra di nessuno, tanti parcheggiano e poi per la fretta fanno manovre pericolosissime. Avvisata la polizia locale, senza nessun risultato. Aspettiamo la disgrazia? » scrive un cittadino. Infine, c'è chi non si fa problemi a parcheggiare in zona pedonale «Via Beltrami è diventata area pedonale ormai da un anno ma non è rispettata - si legge sul sito - C'è chi sosta oltre il consentito (anche tutta la notte); atteggiamento che si nota sia da parte di residenti che da professionisti medici e disabili, che abusano dei loro permessi per andare a bersi l'aperitivo in centro o per avere la macchina sotto il proprio studio».

dalla redazione de il Piccolo

Segnala questo articolo su