Cremo - Una Pasqua felice, ma con rimpianti

+ 15
+ 21


I successi con Como e Pavia hanno riportato il sereno, ma valgono solo la salvezza.
Basta poco per far tornare il sereno. Ma stavolta la Cremonese ha voluto esagerare, facendo valere il fattore “Zini”. Due vittorie importanti, contro Como e Pavia, da squadra di rango, da squadra che è sembrata persino lontana parente di quella vista fi no a pochi giorni prima. Se già i tre punti contro i lariani avevano ridato il sorriso, la grande prova di mercoledì sera contro il Pavia ha lasciato persino increduli. Giampaolo ha ritrovato una squadra solida in tutte le zone del campo, grintosa al punto giusto e soprattutto cinica e spietata. Il ritorno di capitan Brighenti, certo, è stato fondamentale. Il bomber in queste due gare ha dimostrato di meritare la fascia di capitano (simbolo che ancora vale per chi il calcio lo mette in pratica sul campo e non lo chiacchIera e basta…), soprattutto per il carattere da leader e non solo per i gol che ha messo e continua a mettere nel bottino in questi anni di grigiorosso. Ora si tira il fi ato, in vista di un rush fi nale che si presenta meno preoccupante in ottica salvezza, ma pur sempre ricco di insidie. La Pasqua grigiorossa non può che essere felice, alla luce delle ultime due vittorie che danno morale da un lato, ma incrementano il rammarico di chi all’inizio ci credeva dall’altro. In effetti, pensare, in soli tre giorni, di avere sconfi tto il Como e dominato il Pavia (che non perdeva fuori casa da novembre…) e pensare di dover lottare solo per la salvezza alla fi ne di questa stagione, fa piangere un po’ il cuore. La classifi ca, d’altronde, è lì da vedere e lascia poco spazio ad altre interpretazioni. Due squadre in piena corsa playoff, Como e Pavia, con rispettivamente 15 e 21 punti più di noi; entrambe uscite dallo “Zini” con le ossa rotte. Finalmente per la prima volta in stagione i grigiorossi sono riusciti a vincere due partite di fi la e lo hanno fatto senza subire gol. Il successo sul Pavia rappresenta anche il terzo risultato utile consecutivo: con la gestione Giampaolo i punti raccolti sono ora 29 in 21 partite. Tuttavia, l’inizio del 2015 è stato troppo altalenante a livello di prestazioni e risultati e il buon lavoro fatto inizialmente dal tecnico dopo il suo avvento in panchina è stato sostanzialmente annullato. Ogni anno sembra esserci qualcosa o qualcuno che “rema contro” nei momenti più delicati. Non resta che brindare alla Pasqua, seppur a denti stretti…

dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su