Pomì, mix d’esperienza e gioventù

+ 19
+ 22


Dopo la conferma di Valentina Tirozzi è stata ingaggiata la 18enne Marianna Ferrara.
Due operazioni sono state formalizzate in settimana e una, quella attesa dell’opposto, sembra vicina ad approdare alla firma e pare proprio si tratti di un grosso colpo di mercato. Partiamo dalle certezze e quindi dalle due ufficializzazioni. La prima, in realtà data da tempo per scontata, ma certo fondamentale per importanza, è la conferma di Valentina Tirozzi, che così si aggiunge alla sottile batteria delle confermate Stevanovic, Gibbemeyer e Sirressi). «E’ un piacere immenso essere ancora una giocatrice della Pomì Casalmaggiore - queste le prime parole della capitana della formazione campione d’Italia - in questa squadra ho vissuto emozioni uniche che porterò sempre nel mio cuore. Le difficoltà saranno molte, ci attendono altre competizioni e tra queste la Champions League, ma sono molta fiduciosa». La seconda operazione portata a termine dalla società della Baslenga riguarda l’arrivo a Casalmaggiore di un giovane talento. Si tratta di Marianna Ferrara, nata a Salerno 18 anni fa (farà i 19 il 29 ottobre), schiacciatrice di 178 centimetri. L’esordio, nel 2012-2013 nel serbatoio illustre dell’Orago Volley, scuola dalla quale sono uscite giocatrici importanti, ultime Lucia e Caterina Bosetti. L’anno successivo, sempre in B1, l’esperienza al Rota Volley di Mercato San Severino, quindi nell’ultimo campionato la salita in A2 con la Corpora Aversa: non era tra le titolari in partenza, ma si è ritagliata parecchi spazi con il proseguo della stagione. «Quando il mio procuratore mi ha parlato dell’interessamento della Pomì – ha affermato Marianna - non ci ho pensato più di tanto, certe occasioni capitano una volta sola nella vita, ed eccomi qui a vestire la maglia rosa. E’ un onore e un vanto approdare nella formazione campione d’Italia, pensare che tra poco inizierò ad allenarmi e quindi a giocare con delle autentiche campionesse e con giocatrici che qualche anno fa vedevo solo in televisione, mette i brividi. Le mie caratteristiche? Non essendo altissima, la difesa è il mio pezzo forte, del resto la scuola di Orago è famosa per questo, poi lascio giudicare agli altri, personalmente penso di essere una giocatrice completa e grazie ad una stagione come la prossima potrò sicuramente effettuare un consistente salto di qualità». Lo scorso anno Marianna ha affrontato da avversaria Carlotta Cambi e Giada Cecchetto, altre due giovani (dalla Bakery Piacenza) su cui la Pomì ha scommesso, consegnandole alle cure del tecnico Barbolini. All’appuntamento con la nuova stagione manca ormai solo un mese: si partirà con il tradizionale ritiro alla Casa al Mare di Forte dei Marmi lunedì 17 agosto. Lì ci sarà anche il tanto atteso opposto. La società è ovviamente trincerata dietro un silenzio che nasconde una trattativa che, da fonti bene informate, sarebbe davvero sul punto di chiudersi, e che dovrebbe portare a Casalmaggiore un nome di spicco del volley mondiale. Non ci resta che attendere il botto.

dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su