E’ una Vanoli con le carte in regola

+ 18
+ 17


La dirigenza biancoblu ha allestito un roster che sulla carta è in grado di ben figurare.
Non rientra nei nostri schemi il “vendere la pelle dell’orso prima di averlo catturato”. I tanti anni di milizia dentro o appena fuori dal campo, ci consigliano prudenza e serenità, senza esaltazioni, spesso anche dannose, ma stavolta ci pare che Aldo Vanoli ed i suoi consigliere abbiano fatto centro. Pro-babilmente mai la squadra cremonese è parsa così attrezzata ad inizio stagione. E’ pur vero che spesso la “chimica di squadra”, se azzeccata, funziona più di un pivot di 220 centimetri, nell’ottenere risultati anche insperati, ma è altrettanto realistico dire che nella sua storia ai massimi livelli la squadra biancoblu non è mai stata così ben coperta in ogni ruolo per far bene in campionato. Vuoi vedere che stavolta non si lotterà soltanto per non retrocedere? Forse ci vorrà un po’ di pazienza, perché l’assenza di Marco Cusin (impegmato agli Europei) e l’infortunio di Luca Vitali e influiranno all’inizio, ma poi dovremmo poter cogliere successi anche importanti. Staremo a vedere con tanta fiducia e motivate ambizioni, che il roster ci pare del tutto in linea con ambizioni ben supportate. Quindi, come non mai diciamo, bravi a tutti e... forza Vanoli. Ora si può giocare (oggi a Carisolo primo test contro Trento), senza spocchia, ma con la coscienza di essere pienamente in regola con tutte le credenziali per la serie A. Tornando a Vitali, infortunatosi in Nazionale e costretto a saltare gli Europei, la società ha fatto sapere che il giocatore è stato sottoposto ad ulteriore esami strumentali e ad una visita specialistica al ginocchio sinistro, che hanno confermato l’iperestensione del ginocchio sinistro con edema contusivo della spongiosa ossea. I tempi di recupero per la ripresa dell'attività del capitano sono stati stimati in 30 giorni. Inoltre, ei giorni scorsi Matija Poscic ha lasciato il ritiro di Carisolo per cogliere una nuova opportunità professionale. «A Matija, ragazzo serio e professionista esemplare - ha scritto la dirigenza biancoblu - vanno i migliori auguri da parte della società per il prosieguo della sua carriera».

dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su