Mercato immobiliare, il trend di Cremona

+ 32
+ 32


La tendenza del mercato immobiliare in tutta la penisola è pressoché la stessa, con picchi  in qualche regione o città, ma tendenzialmente ovunque si registra un calo dei prezzi al metro quadro. In buona sostanza significa che questo è un ottimo momento per chi compra, un po' meno buono per chi vende. Chi, infatti, fosse intenzionato a mettere una casa in vendita dovrà fare bene i suoi conti e tenere presente che non ricaverà da quell'immobile il suo reale valore. Sono tempi duri per i proprietari che da una parte sono pressati dalle ingenti tasse, soprattutto quelle sulle seconde case, dall'altra non hanno grandi guadagni da quelle seconde case affittate e che, anzi, vengono tassate ancora di più in tal caso.

Ecco da cosa deriva la fretta di vendere e dunque di accettare anche una valutazione poco conveniente, come quella dei mercati attuali. A Cremona, per esempio, si registra un valore al metro quadro di 1.374 euro per il mese di settembre, contro i 1.391 registrati nello stesso mese dello scorso anno.  Si calcola quindi una diminuzione dei prezzi del 1,34% in un anno, che non è poco. Basti pensare che solo nel 2013, quindi due anni fa, il valore registrato al metro quadro per un immobile era di media 1.451 euro, quasi 100 euro in più del prezzo attuale. In realtà, però, nel mese di maggio del 2015 i prezzi erano ancora più bassi, dato che un immobile veniva venduto di media a 1.350 euro al metro quadro.

Naturalmente questi sono prezzi di media, le cose cambiano leggermente se si analizzano le singole voci. Per esempio il prezzo medio degli appartamenti è diverso da quello di un casale, il primo valutato a settembre del corrente anno 1.374 euro al metro quadro, come detto in precedenza, il secondo a 725 euro al metro quadro. Quindi si può affermare che si tratta di un ottimo affare per chi deve acquistare. Se si intende chiedere un mutuo si può tenere presente che si può chiedere una surroga dello stesso qualora vi fosse il bisogno di rivedere le rate (dettagi su http://www.calcoloratamutuo.org/guida/surroga-sostituzione), ma perdere un'occasione come quella attuale di poter acquistare un immobile in città sarebbe davvero un peccato.

Segnala questo articolo su