Banda ultra larga Cremona seconda solo a Milano

+ 37
+ 40


Subito dietro a Milano, Cremona è la città più connessa della Lombardia in banda ultra larga (connessioni superiori ai 30 Megabit/s). A rilevarlo è stata Infratel Italia a seguito della consultazione pubblica periodica, promossa dalla stessa, per l’aggiornamento della mappa della disponibilità di servizi di connettività a Banda Ultra larga offerta dagli operatori di telecomunicazioni di rete fissa, mobile e wireless nell’ambito della Strategia Italiana per la Banda Ultra Larga. Il Sindaco Gianluca Galimberti: «Certamente una buona base infrastrutturale su cui continuare a costruire piani industriali volti a migliorare servizi ai cittadini, alle imprese, alla pubblica amministrazione all’interno del progetto dell’agenda digitale». L’indice di copertura reso noto da Infratel è quello delle unità immobiliari raggiungibili da banda larga nel 2015 (architetture Ftth, Fttb, Fttdp). A Cremona la percentuale è pari al 71,6%, dietro a Milano (oltre il 90%) e prima di Brescia (64,3%), Bergamo (59,9%), Monza (26%), Como (18,2%) e Varese (13,1%). Massimo Siboni, presidente di Aem Cremona, ha aggiunto: «Aem Cremona, che compie quest'anno un secolo di vita, ha sempre cercato di accompagnare la crescita e lo sviluppo della comunità cremonese realizzando servizi pubblici innovativi e di qualità.

E' stato così a metà degli anni '80 con il teleriscaldamento e a partire dalla fine degli anni '90 con il cablaggio in fibra ottica della città. Oggi, grazie a questa visione prospettica, Cremona può contare su un asset veramente strategico in grado di migliorare la qualità della vita dei cremonesi, rendere più innovativo e competitivo il mondo delle imprese e sostenere il processo di modernizzazione della pubblica amministrazione cremonese».Il dato di Cremona è ben al di sopra della media regionale pari al 25%, inoltre, sempre a Cremona, i tempi medi per la concessione delle autorizzazioni da parte degli enti preposti (Comune) sono stati ben al di sotto della media nazionale (pari a 92 giorni, contro i 106 giorni della Lombardia e i 136 della media nazionale). «Cremona – ha sottolineato il Dg di Linea Com Gerardo Paloschi – è una tra le poche città italiane ad essere in linea con gli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea sulla copertura in banda larga ed ultra larga. La città del Torrazzo dispone da tempo di una rete pubblica in fibra ottica ad alta velocità di nuova generazione (ngan) che consente collegamenti in fibra direttamente nelle case e nelle aziende. Questa tecnologia abilita velocità e servizi di banda ultra larga oggi sempre più richiesti da cittadini e imprese».

dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su