Esame di maturità per la Cremo al “Druso”

+ 51
+ 36


Sfida impegnativa a Bolzano per la Cremonese che vuole continuare CALCIO LEGA PRO e a crescere.
Seconda trasferta consecutiva per la Cremonese, costretta stavolta a salire in altura per far visita al Südtirol di mister Giovanni Stroppa. Una sfi da diffi cile, come del resto tutte quelle andate in scena in questi anni al “Druso” di Bolzano, contro una formazione che rincorre i grigiorossi in classifi ca ad una sola lunghezza di distacco. Curiosamente, però, in questo primo scorcio di stagione, la formazione altoatesina ha raccolto più punti lontano dalle mura amiche (13 in trasferta e solo 6 in casa) esprimendo un gioco pratico, imperniato su un 3-5-2 che richiama abbastanza quello sino ad ora espresso anche dalla Cremonese. I grigiorossi di Pea, dal canto loro, vengono da quattro risultati utili consecutivi per un totale di dieci punti guadagnati in classifi ca, che consentono di rimanere attaccati alla zona playoff. L’obiettivo è quello di continuare la striscia positiva, facendo leva soprattutto sulla miglior difesa del girone (solo 9 reti al passivo), seconda solo alla Reggiana (7). Gran parte del merito, però, è di Nicola Ravaglia da Forlì, portiere classe ’88 a cui senza dubbio va la palma di top-player grigiorosso sin qui della stagione. Per il resto, c’è il bomber Brighenti… e fi no ad ora può bastare, ma non potrà essere sempre così. I tifosi questo lo sanno, ma continuano a sostenere la squadra e questo è un altro aspetto fondamentale. L’appoggio di una piazza non facile come la nostra è importante, specie perché quest’anno, al di là dei risultati, il pubblico (quello che c’è sempre, quello della curva…) riconosce il massimo impegno a chi scende in campo, pur con i limiti che questa categoria propone. Così, tra un piatto di canederli ed una birra da gustare magari al Batzen Brau (storico birrifi cio del centro di Bolzano) saranno molti i fedelissimi grigiorossi che sfi deranno il freddo per non far mancare il loro apporto in questa trasferta. Speriamo si possa festeggiare con un ein prosit grigiorosso.

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2): Ravaglia; Zullo, Russo, Marconi; Guglielmotti, Perpetuini, Gargiulo, Bianchi, Crialese; Forte, Brighenti. La partita sarà arbitrata da Vittorio Di Gioia di Nola con gli assistenti Christian Zanardi di Genova e il Roberto Margheritino di Savona.

dalla redazione de Il Piccolo

Segnala questo articolo su