Arrivano, dalla Regione, i fondi per il Distretto “tra Oglio e Postumia”

+ 20
+ 20


Alle imprese di otto comuni ripartiti, in una prima fase, oltre centoventimila euro
Il Distretto diffuso del Commercio “Tra Oglio e Postumia” , formato dai Comuni di Piadena, Tornata, Calvatone, Drizzona, Isola Dovarese, Cà d’Andrea, Torre de’ Picenardi e Pessina Cremonese, dopo il riconoscimento di Regione Lombardia e la concessione di un contributo di oltre duecentotrentamila euro si prepara ad erogare la prima parte dei contributi assegnati dal bando. Si tratta di quasi centoventimila euro, il cinquanta per cento del totale. Tale somma è già stata elargita da Finlombarda s.p.a. al Comune di Piadena , capofila del Distretto. Ogni singolo progetto troverà una copertura, a fondo perduto, di una percentuale di poco inferiore al quaranta per cento .
Per spiegare nel dettaglio la ripartizione delle risorse e gli adempimenti per ottenere i fondi che il Comune capofila, dopo l’approvazione del bilancio di previsione 2012, verserà ad ogni comune e ad ogni commerciante, giovedì sera, presso la sala civica del Comune di Piadena, si sono riuniti gli otto sindaci, gli imprenditori e i funzionari di Confcommercio Cremona come manager del distretto.


“La soddisfazione di aver centrato l’obiettivo di vedere istituito il Distretto del Commercio da parte della Regione per le ricadute positive che vi potranno essere, non solo nel presente, ma in futuro, si è sommata al riconoscimento economico. Esso costituisce un punto di partenza per nuovi e futuri sviluppi, Ma perché il progetto abbia successo - ha spiegato il Sindaco di Piadena Bruno Tosatto – occorre che si rafforzi la sinergia tra pubblico e privato, che si riesca a lavorare insieme. Tutti noi crediamo nel rilancio del commercio di vicinato e riteniamo che il distretto sia un utile strumento di promozione territoriale”.

Proprio per rafforzare la collaborazione, anche grazie all’impegno di Ascom – Confcommercio, a partire dal prossimo giovedì 8 marzo, e così per quelli successivi, dalle 9,30 alle 12 in una sala del Comune (al primo piano), sarà aperto un apposito ufficio . Qui gli imprenditori potranno incontrare i funzionari di Confcommercio, .

“I contributi regionali – continua Tosatto - non devono essere intesi come un punto di arrivo, ma piuttosto suggeriscono una nuova partenza, più consapevoli delle nostre potenzialità e ponendoci obiettivi ancora più ambiziosi. Ogni territorio è chiamato ad essere protagonista del proprio sviluppo. Piadena e le terre “tra Oglio e Postumia” hanno potenzialità che sono rimaste fino ad oggi inespresse. Ora con il Distretto abbiamo uno strumento in più ed una possibilità straordinaria per valorizzare il nostro territorio, con uno sviluppo equilibrato dove si lega la crescita economica al rilancio delle nostre comunità”.
Conclude il sindaco di Piadena: “L’idea del cofinanziamento regionale su progetti concreti, nati dalla collaborazione e dall’esperienza quotidiana di imprenditori ed amministratori e la possibilità di ottenere in tempi stretti le risorse sono, senza alcun dubbio, i punti di forza dei distretti. Davvero la Regione, con questi bandi, premia le idee migliori e più concrete. Una vera e propria logica meritocratica per favorire quei territori, come il nostro, che vogliono scommettere sul proprio futuro.

Segnala questo articolo su