Cappella Cantone, insediata la commissione d'inchiesta

+ 21
+ 18


alt
Insediata ieri la commissione d’inchiesta sulla discarica di amianto di Cappella Cantone, voluta dal Pd dopo le vicende che hanno portato all’arresto, tra gli altri ,dell’ex vice presidente del consiglio regionale Franco Nicoli Cristiani e del funzionario Arpa Giuseppe Rotondaro. Nella prossima seduta, in programma martedì prossimo, sarà eletto il presidente. Grande soddisfazione da parte dello stesso Partito democratico. «La commissione» dicono Agostino Alloni e Giuseppe Civati, membri Pd della Commissione «dovrà far luce sulle procedure che ne hanno determinato l'autorizzazione, comprendere il ruolo di Arpa e capire se sono stati corretti i controlli effettuati. Ci auguriamo che la commissione lavori con la massima trasparenza e che si possano alla fine individuare le precise responsabilità».
«Contro la discarica» continuano i consiglieri «è nata una forte opposizione da parte di tanti sindaci e aziende del territorio. Vogliamo che si acquisisca tutta la documentazione, tutto ciò che concerne la falda, i dati dei piezometri e gli approfondimenti svolti dagli organismi competenti e se ci saranno dati anomali ci aspettiamo che l'assessore alla partita Daniele Belotti, come ha dichiarato in una recente intervista, revochi immediatamente il decreto di autorizzazione e metta una pietra tombale su questa insensata discarica».


di Laura Bosio

Segnala questo articolo su