Treni rimessi a nuovo sulla Milano-Cremona-Mantova. Basteranno?

+ 29
+ 26


alt
Nuove vetture. o meglio carrozze rimesse a nuovo sulla tratta Milano-Cremona-Mantova. Lo hanno annunciato oggi dall’assessore di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, dall’amministratore delegato di Trenord, Giuseppe Biesuz, e dall’amministratore delegato di Bombardier, Roberto Tazzioli, nel presentare il primo treno rimesso a nuovo (dei 5 complessivi che verranno immessi sulla linea) e il nuovo sistema di diagnostica a distanza per la manutenzione delle locomotive E464.

L’intervento di ristrutturazione è consistito nella messa a nuovo degli impianti idrici, di condizionamento e di riscaldamento, oltre che nella revisione completa di tutte le parti meccaniche.

Negli interni sono state sostituite tutte le sedute, le plafoniere, gli accessori dei bagni, le tendine parasole e anche i pavimenti. Per ultimo, il treno è stato completamente ripellicolato sia all’interno che all’esterno con particolari materiali antigraffito.

«Abbiamo predisposto quanto concordato ai tavoli svolti in Regione alla presenza degli enti locali e dei comitati dei pendolari» sottolinea l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo. «Oggi abbiamo potuto vedere un treno, oggetto di un intervento di riqualificazione sostanziale, pronto per essere messo in servizio sulla linea. Ciò avverrà solo se il territorio confermerà di volerlo, viste le posizioni articolate espresse da enti e pendolari».

Basterà tutto ciò per risolvere i gravissimi problemi che da tempo permangono sulla linea, e per i quali i pendolari cremonesi sono giunti più volte all’esasperazione?


di Laura Bosio

Segnala questo articolo su