Venere e Giove così splendenti, così vicini nel cielo di marzo

+ 30
+ 28


alt
Il cielo notturno di marzo rivela uno degli più spettacolari fenomeni celesti del 2012: la congiunzione di Venere e Giove. I due pianeti più luminosi del cielo sono in avvicinamento e arriveranno, nelle prossime ore, alla minima distanza per poi tornare ad allontanarsi. La congiunzione avverrà nella costellazione dell'Ariete, a Ovest poco sopra l'orizzonte, raggiungendo la loro distanza minima nella giornata del 15 marzo. L'avvicinamento dei due pianeti è soltanto apparente, un incontro dato esclusivamente dal punto di vista di un osservatore sulla Terra; la distanza fisica tra i due è invece di oltre 600 milioni di chilometri. Da molte settimane Venere è ben visibile nel cielo della sera, più in basso rispetto a Giove, in lento avvicinamento al gigante gassoso e a partire dalla notte del 15 la loro posizione si invertirà e la distanza inizierà a crescere.

Segnala questo articolo su