Sempre meno pomodoro nei nostri campi

+ 26
+ 30


alt
Un futuro nero per i coltivatori di pomodoro. Secondo la Coldiretti Lombardia infatti l’accordo firmato ieri a Bologna fra le associazioni dei produttori e quelle degli industriali, porterà all’abbandono della coltivazione di pomodoro per dedicarsi ad altre colture. La causa sarebbe da ricercare nella diminuzione del pagamento a tonnellata, che porterebbe alla perdita di migliaia di euro per gli agricoltori lombardi. Paolo Voltini, Presidente del Consorzio del Casalasco, una delle maggiori cooperative di produzione e trasformazione che si trova a Rivarolo del Re, nel Cremonese, teme dunque che si possa arrivare a un 20 percento di coltivatori che abbandonino questo tipo di semina, con un crollo conseguente della produzione nazionale.

 

Federico Contini

Segnala questo articolo su