In arrivo i totem per le informazioni turistiche

+ 25
+ 27


alt
Nuovi strumenti tecnologici per il turismo a Cremona: in arrivo otto nuovi totem interattivi, che verranno posizionati in punti strategici della città e della provincia per fornire al turista tutte le informazioni relative al territorio. I nuovi strumenti verranno posizionati non solo negli uffici Iat, ma anche in punti di interesse culturale come teatri e biblioteche, che potranno così veicolare informazioni su manifestazioni musicali, artistiche e di intrattenimento grazie a soluzioni digitali innovative.

L’iniziativa, promossa dalla Provincia di Cremona con Distretto della Musica, ha come obiettivo sviluppare nuovi servizi per favorire e incoraggiare il turismo culturale nella città di Cremona e dintorni.

I totem, la cui realizzazione tecnica è stata affidata ad Aemcom ed Enter, sono caratterizzati da numerose novità tecnologiche: oltre alla possibilità di accedere alla informazioni direttamente nei luoghi di interesse dove essi sono posizionati come ad esempio il teatro A. Ponchielli o la Fiera di Cremona, consentono di fruire dei contenuti direttamente da cellulare attraverso un sistema “Qr Code”. Sono inoltre a disposizione delle applicazioni specifiche accessibili da smartphone e scaricabili gratuitamente, che accompagnano il visitatore in ogni momento della permanenza nella città.

«Questa iniziativa, grazie alle nuove tecnologie, ci consentirà di diffondere le informazioni in maniera ancora più efficace per favorire ulteriormente l’attenzione nei confronti del nostro territorio e lo sviluppo del turismo» spiega Federico Lena, assessore al turismo e vice presidente della Provincia di Cremona».

I totem inoltre sono georeferenziati, ovvero in grado di considerare il proprio posizionamento geografico e di calibrare le informazioni in relazione ad esso: una mappa in home page permette di visualizzare i punti di interesse più vicini, consentendo ai turisti di avere a disposizione tutte le iniziative e manifestazioni disponibili in quel momento nell’area circostante. Il tutto attraverso un’interfaccia touchscreen, sia in italiano che in inglese, particolarmente intuitiva per coniugare le funzionalità tecniche con la facilità di utilizzo e rendere i totem adatti ad ogni tipo di pubblico.

«Cremona è dotata di un importante elemento per far funzionare questi presidi» conclude Gerardo Paloschi, direttore generale di AemCom. Sto parlando della banda larga. Grazie ad essa i Totem sono collegati direttamente con la Provincia, dove un apposito staff provvederà a mantenere aggiornate le informazioni».

di Laura Bosio 

Segnala questo articolo su