Domenica 24 Set

In breve

Riccardo Riva è ottimista per il futuro: «I playoff sono alla nostra portata»

+ 16
+ 15


Il personaggio grigiorosso di questa settimana è Riccardo Riva, centrocampista giunto a Cremona a settembre dal Como. Nato a Lecco l’8-11-1985, ha vestito le maglie di Cuneo, Valenzana e appunto Como.

Come valuti la tua prima stagione alla Cremonese?
«Bene, anche se dobbiamo raggiungere l’obiettivo dei playoff per poterci giocare qualcosa di importante. L’impatto con la nuova squadra è stato decisamente positivo, anche perché si tratta di una società ben organizzata e che ha ottime strutture sportive».

Come trovi la città e i suoi tifosi?
«Cremona è una città vivibile, dove si sta bene ed è a misura d’uomo. I tifosi all’inizio erano un po’ abbattuti a causa della passata stagione e della successiva penalizzazione. Ora stiamo cercando di riconquistare la loro fiducia e pare che ci stiamo riuscendo visto che, specialmente in casa, ci stanno molto vicini e ci sostengono sempre».

Quale è stata l’esperienza più significativa della tua seppur breve carriera?
«I due anni a Como sono stati molto importanti per la mia crescita professionale. In particolare, uno dei tanti episodi positivi che ricordo con molto piacere è stata la doppietta segnata al Bentegodi l’anno scorso contro il Verona, squadra molto forte e blasonata».

Come descriveresti il tuo esordio in Lega Pro con la maglia del Como?
«Ho esordito nel derby contro il Monza, giocando fin dal primo minuto. Ricordo che abbiamo vinto per 1-0 e quindi l’inizio dell’avventura in questa categoria non poteva essere migliore».

Per quale motivo hai deciso di venire a Cremona?
«Perché sono stato chiamato da mister Oscar Brevi, che mi allenava al Como e poi perché la Cremo punta alla serie B. Non dimentichiamoci che poi questa è una società molto seria, conosciuta in tutta Italia e veramente ottima sia dal punto di vista tecnico sia da quello organizzativo».

Come giudichi l’andamento della squadra fino ad ora?
«A parte l’inizio con la penalizzazione, devo dire che abbiamo avuto una stagione tutto sommato positiva. Siamo sempre rimasti in zona playoff. Ora però arrivano le partite decisive, che dobbiamo affrontare al massimo della forma per tentare di arrivare in serie B».

Come chiuderà in classifica la Cremo?
«Il primo posto ormai è difficile, le altre quattro posizioni per i playoff sono tranquillamente alla nostra portata, anche se dobbiamo stare attenti perché le squadre dietro di noi come il Pergo non staranno certo a guardare».

Hai progetti per il futuro?
«Il mio progetto è quello di continuare a migliorarmi. A livello professionale voglio arrivare a giocare più in alt0 possibile».

Che quale squadra fai il tifo tra quelle che giocano nella massima serie?
«Sono un tifoso del Milan».

di Michael Guerini


Tutto è pronto per la sfida con la FeralpiSalò. Una gara tutt’altro che facile, nonostante la precaria posizione di classifica dell’undici bresciano. Mister Brevi dovrà fare a meno di nuovo di Alfonso tra i pali, che verrà sostituito da Bianchi. In dubbio sia Tacchinardi che Fietta, entrambi reduci da infortuni, ma comunque convocabili per la sfida di domenica. In avanti probabile la conferma del tridente “pesante” formato da Possanzini, Coralli e Le Noci. Mister Remondina, invece, è con i difensori contati viste le squalifiche di Blanchard, Camilleri e Turato. PROBABILE FORMAZIONE: Bianchi; Polenghi, Cesar, Minelli, Favalli; Degeri (Riva), Pestrin, Dettori; Possanzini, Coralli, Le Noci.

NEWS Lorenzo Degeri è stato convocato per la trasferta a Dubai (6-16 aprile) con Nazionale Under 19 di Lega Pro.

Segnala questo articolo su