Basket: Vanoli Braga, roba da... Rich

+ 14
+ 10


Roba da ricchi (pardon, da Rich). Da quando è arrivato a Cremona l’ex giocatore di Cantù, la Vanoli Braga ha cambiato marcia e inanellato cinque vittorie fandamentali per arrivare alla salvezza, oltretutto contro avversari del calibro di Bologna, Roma e Milano. Un acquisto azzeccatissimo, come fu Marko Milic nella prima stagione in serie A dei biancoblu, sempre sotto la sapiente guida di Caja. Casale è ora lontana otto punti, ma quello che più conforta è l’ottima condizioni fisica della squadra, malgrado limitate riotazioni e con Tusek non certo al meglio della forma. Insomma, un piccolo miracolo sportivo, che dà entusiamo a tutto l’ambiente e che sprona la dirigenza a tenere duro e a programma il futuro, ora meno cupo. Anche a Caserta, la squadra ha mostrato grande determinazione e una voglia di vincere, raramente sfoderati nel girone d’andata. Dopo tanti mesi, i biancoblu sono tornati a vincere in trasferta, trascinati da un Jason Rich, ormai padrone della situazione.

Domenica al PalaMaggio, Rich ha messo a segno 24 punti, con percentuali che sfiorano la prefezione, ma tutta la squadra lo ha seguito, a cominciare da un super Cinciarini e da Tabu, che con il passare delle giornate, ha preso coraggio ed è diventato pedina fondamentale nel quintetto di Caja. Insomma, la stagione volge al meglio, ma non è finita e conoscendo il coach, è assolutamente vietato staccare la spina. Servono almeno altre due vittorie per esseri sicuri della salvezza e sarebbe bello agguantarle il più presto possibile, per poi giocare per togliersi altre soddisfazioni, ma senza l’angoscia del risultato. Ecco perché la sfida di lunedì sera a Pesaro (con diretta su Raisport1) è molto importante e non del tutto scontata. La Vanoli Braga è molto diversa da quella che perse all’andata, dopo un match combattuto. Come ha dimostrato contro Milano e Caserta, per batterla gli avversari devono sfoderare una grande prestazioni, perché in caso contratio i biancoblu non perdonano.

L’ALTRO BASKET: Serie B femminile: Pontevico-Crema 43-54, Carugate-Cre-mona 64-66. Serie C: Varese-Crema 43-67, Piadena-Lecco 69-79.

dalla redazione

Segnala questo articolo su