Articolo 18: torna il reintegro se il licenziamento è infondato

+ 22
+ 19


alt
Torna il reintegro in caso di licenziamenti economici "insussistenti" o illegittimi. Il governo annuncia, con soddisfazione, l'intesa sul lavoro, chiede al Parlamento di fare in fretta in Parlamento, Monti: "Il testo c'è ed è stato trasmesso alle Camere". A illustrare nei dettagli la riforma, è stato il ministro Fornero secondo cui, nella riforma del lavoro "i vantaggi sono molto di più che gli svantaggi" e chi "ci guadagna e'la collettivita". La riforma del Lavoro, secondo il ministro, "ha un obiettivo prevalente: è quello di fare del contratto stabile la forma di contratto dominante. Come detto, torna il reintegro. Quando è manifestatamente insussistente il motivo del licenziamento - ha proseguito Fornero riferendosi ai licenziamenti per motivi economici - il giudice potrà decidere la reintegrazione nel posto di lavoro, se il lavoratore ritiene di essere discriminato.

Segnala questo articolo su