Osteria Flegrea di Alfonso Gatto - Infrapensieri la notte di Mario Luzi

+ 40
+ 44


alt
alt
L'ermetismo è una corrente letteraria che si afferma in Italia tra l'inizio degli anni trenta e la fine degli anni quaranta del Novecento. Si annoverano tra gli esponenti Salvatore Quasimodo, Alfonso Gatto, Mario Luzi, Vittorio Sereni, Leonardo Sinisgalli, Sergio Solmi. Oscurità, tensione verso una dimensione cognitiva irraggiungibile, ricerca della parola folgorante, atta a penetrare nel mistero e a cercare una verità assoluta, sono caratteristiche dell’ermetismo: prevalgono vocaboli colti, rari, astratti, privi di articolo per risultare indeterminati e assoluti. Questa poesia è rivolta a un pubblico di iniziati capaci di entrare in sintonia con l'autore e di interpretare il suo messaggio. II poeta ermetico si colloca al di fuori della realtà e della storia. La poesia ermetica concluderà il suo ciclo nel dopoguerra, quando nascerà un nuovo tipo di letteratura, fortemente calata nella realtà.

OSTERIA FLEGREA

Come assidua di nulla al nulla assorta

la luce della polvere! La porta 

al verde oscilla, l'improvvisa vampa 

del soffio è breve. 

Fissa il gufo 

l'invidia della vita, 

l'Immemore che beve 

nella pergola azzurra del suo tufo 

ed al sereno della morte invita. 

Alfonso Gatto

INFRAPENSIERI LA NOTTE 

Il sonno, il nero fiume - 

v'immerge la sua tempra 

per il fuoco dell'aurora 

che lo avvamperà, lo spera, l

'indomani - 

 Sono oscuri 

il turchese ed il carminio 

nei vasi e nelle ciotole, 

li prende 

la notte nel suo grembo, 

li accomuna a tutta la materia […]. 

Mario Luzi

Segnala questo articolo su